Leonesse da sogno a Torino, vetta raggiunta con Daleszczyk e Sabatino

Redazione

Un sabato da sogno per il Brescia Femminile, che nel big match della diciottesima giornata di Serie A gioca una partita da sogno e batte la Juventus, raggiungendola in vetta alla classifica.


Piovani opta per un centrocampo folto, in modo da avere superiorità numerica nella zona nevralgica del campo, scelta che mette in grandissima difficoltà la Juventus di Rita Guarino, costretta a rincorrere dopo soli tre minuti. Sikora cerca un cross dalla destra che sbatte contro il palo, sulla respinta la più veloce è Daleszczyk, che batte Giuliani con un destro chirurgico. Le Leonesse dominano in lungo e in largo per tutta la prima frazione, giocando con grande intensità e sfruttando le verticalizzazioni verso la coppia Giacinti-Sabatino. La Juventus si rende pericolosa solo con tiri dalla lunga distanza, ma Rosucci prima e Cernoia poi trovano l’attenta risposta di Ceasar. All’ultimo minuto di prima frazione disponibile, il Brescia conquista un prezioso calcio d’angolo. Sugli sviluppi, il tiro di Daleszczyk trova la deviazione di Salvai, la palla carambola sui piedi di Sabatino che non può sbagliare da pochi metri, è 2-0.


Nei primi minuti di ripresa, le Leonesse controllano il ritmo del match, tenendo le bianconere lontane dalla propria porta e cercando di far male in contropiede. Al 66’ la Juventus accorcia le distanze, con Boattin che trova un sinistro chirurgico dai 20 metri dopo una splendida azione personale di Rosucci. Il Brescia però non perde calma e concentrazione, concedendo praticamente nulla alle avversarie per i restanti 25 minuti di match. Nel finale Heroum tenta il gol capolavoro per chiudere i conti, ma il pallonetto è fuori misura. Dopo quattro minuti di recupero la festa delle Leonesse può cominciare.


Prova da incorniciare per le biancoblù, che agganciano in classifica le dirette rivali per lo scudetto. Mancano ancora quattro giornate alla fine, ma se la classifica finale dovesse essere questa, l’assegnazione del tricolore andrebbe decisa dallo spareggio.


JUVENTUS WOMEN - BRESCIA CF 1-2 (3’ Dakeszczyk, 47’ Sabatino, 66’ Boattin)


Juventus Women: Giuliani; Lenzini, Gama, Salvai, Boattin; Hyyrynen (30′ st Panzeri), Galli, Rosucci, Bonansea (13′ st Cantore); Glionna, Franssi (31′ pt Cernoia). A disp.: Russo, Franco, Caruso, Masu. All. Guarino.


Brescia: Ceasar, Pettenuzzo, Sikora, Hendrix, Fusetti, Daleszczyk, Tomaselli (60’ Di Criscio), Giuliano, Girelli, Giacinti (80’ Heroum), Sabatino (49′ st Mendes). A disp: Marchitelli, Ghisi, Magri, Cacciamali. All. Piovani