Eccellenza, il Borsino: Adrense in fuga, il Vobarno risponde presente, ancora a secco di vittorie l'Orceana

Redazione
Tempo di borsino per le squadre di Eccellenza. Diviso per ogni categoria, il nostro borsino analizza le dinamiche delle formazioni bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme, sorprese,delusioni. Queste le nostre relative all'ultimo turno:
 
LA CONFERMA: Adrense
 
Sempre più su, sempre più lontana dalle dirette inseguitrici. Non si ferma la marcia dell'Adrense, che anche contro l'Offanenghese, squadra neopromossa ma insidiosa da affrontare, ha dato prova di godere di uno stato di salute davvero ottimo. I franciacortini viaggiano a un ritmo per ora insostenibile e i divari rispetto alle concorrenti iniziano a farsi interessanti. La Governolese, in questo momento la rivale forse più accreditata per riaprire la lotta al vertice, dista sei punti, ancora più attardate l'Offanenghese e il Vobarno, che però hanno già osservato il turno di riposo. Insomma, i tre punti conquistati nell'anticipo di sabato hanno assunto alla luce dei risultati di giornata un'enorme valenza. Lo scontro con il Breno di domenica prossima rappresenta la prova del nove, uscire indenni dalla trasferta camuna sarebbe un ulteriore passo in avanti.
 
LA SORPRESA: Vobarno
 
Proprio l'Adrense è stata finora l'unica squadra capace di battere il Vobarno, partito veramente bene e sempre più inserito in zona playoff. La compagine valsabbina si conferma una macchina da trasferta, considerando che lontano dalle mura amiche, dove il rendimento in attesa della gara di mercoledì con il Brusaporto è migliorabile, sono arrivati tre scalpi pesanti. In ordine cronologico, prima Valcalepio, poi Governolese, infine ieri CazzagoBornato sono crollate sotto i colpi degli uomini di Guerra. Il copione più o meno è sempre lo stesso: grande attenzione in fase difensiva (il Vobarno fin qui ha incassato solo quattro reti) e capacità di capitalizzare le occasioni da gol create. Basta e avanza per assicurarsi un piazzamento assolutamente positivo.
 
LA DELUSIONE: Orceana
 
E' vero, contro la Luisiana i bassaioli hanno interrotto la striscia negativa di tre sconfitte e ritrovato la via del gol, che mancava da quasi trecento minuti, ma un pareggio casalingo contro una squadra assolutamente alla portata non può bastare per decretare la fine del momento difficile. La classifica resta deficitaria e in questo momento solo la Castellana ha ottenuto meno punti, un'assurdità se si pensa alle potenzialità e al valore della rosa a disposizione del tecnico Mussa. Nemmeno il più pessimista sostenitore dell'Orceana avrebbe pronosticato il penultimo posto a questo punto del campionato. Archiviati ufficialmente i sogni di gloria, almeno per quanto riguarda la vittoria finale, a Rossi e compagni non resta altro che metterci ancora più voglia e determinazione per eliminare lo “zero” ancora presente nella colonna delle vittorie.
 

banner assicurazione bottom

transped foot