logo_lnd   Prima Categoria

Prima giornata pirotecnica

cellativa_valsabbia

Gare combattute fino all’ultimo secondo e tanti gol. Il campionato di Prima categoria inizia col botto nel girone F – quello tutto bresciano - e promette emozioni a non finire. A Ome le reti si gonfiano sette volte ma a esultare sono gli ospiti del Real S. Eufemia, che chiudono il continuo tira e molla all’87’ con il rigore trasformato da Breda che vale il 4-3. Gol e spettacolo anche a Urago Mella, dove la formazione cittadina neoretrocessa ha la meglio sul San Zeno per 3-2. Da segnalare la doppietta di Zanardelli. Vince con un gol di scarto anche il Gavardo nonostante il penalty fallito da Bonvicini: 2-1 al Valgobbiazanano. Al Castrezzato basta il gol di Machina per avere la meglio sul Valtrompia. Incredibile epilogo nella sfida tra Lodrino e Claub Azzurri, con la formazione di Bullegas avanti 2-0 che si fa acciuffare nei minuti di recupero. Arcomano accorcia le distanze al 92’, Simonelli sigla il 2-2 al 94’. Stesso punteggio tra Cellatica e Nuova Valsabbia, dove i gialloblu beffano i rivali agguantandoli sul 2-2 al 96’ con un colpo da biliardo di Spagna. Finiscono 1-1 Pedrocca – Mairano e Vobarno – Borgosatollo.

Redazione

Breno e Vobarno qualificate in anticipo

vobarno_singolo

Manca ancora una giornata alla chiusura del primo turno di coppa Lombardia di Prima categoria, ma in provincia c’è già chi può festeggiare la qualificazione. Si tratta di Breno e Vobarno. La formazione allenata da mister Berlinghieri si aggiudica il derby con il Piancamuno per 2-1 grazie a un rigore di Pogna (autore di una doppietta) volando a più cinque dalle rivali e chiudendo i giochi. È riuscito a fare ancora meglio il Vobarno, primo nel girone 20 a quota 10 punti dopo il pareggio casalingo (2-2) con la Nuova Valsabbia.
La Bassa Bresciana è aritmeticamente fuori dai giochi nel gruppo 21. Il pass appartiene ai mantovani dell’Asola. Negli altri gironi sarà decisiva l’ultima giornata. Borgosatollo e Real S. Eufemia dopo i successi per 5-2 e 4-2 su Mairano e S. Zeno sono pronte a contendersi il trono del gruppo 23.
Redazione