logo_lnd   Promozione

Termina ai rigori la lunga giornata dei play-off. 11 metri di gioia per il Saiano, piangono Calcinato e Montorfano. Nel pomeriggio bene Bassa Bresciana e Castenedolese

E' terminata con i due match di Prima categoria delle 20:30 la lunghissima ed emozionante giornata delle gare di ritorno del terzo turno dei play-off. Finisce ai calci di rigore (e tra le polemiche) l'attesissimo derby tra Calcinato e Saiano. Padroni di casa infuriati per un rigore concesso ai franciacortini al 93' che ha permesso agli uomini di Seller di decidere la qualificazione alla sfida dagli 11 metri; dopo l'errore di capitan Paghera si va ad oltranza, e a spuntarla è appunto il Saiano che può festeggiare il meritato accesso al quarto turno. Undici metri fatali anche al Montorfano Rovato che impatta 1-1 contro i pavesi del Bastida al termine dei 90' regolamentari, ma poi si arrende alla lotteria dei rigori.

Continua la cavalcata della Bassa Bresciana: dopo l'1-0 in casa dell'andata, i ragazzi di mister Avanza pareggiano 2-2 a Vertova ed accedono così al quarto turno dei play-off, vedendo avvicinarsi sempre di più l'Eccellenza. In Seconda categoria è la serata della Castenedolese che bissa il 2-0 dell'andata, imponendosi anche tra le mura amiche contro il Lungavilla; anche i granata ottengono il pass per il quarto turno. Crolla invece il Pozzolengo che cede 3-1 in casa al Mortara e deve così probabilmente dire addio alle speranze di promozione.

Redazione

Play off, terzo turno: sarà un mercoledì da leoni per il bresciane, tutti gli orari delle gare di ritorno

Le gare d'andata sono già in archivio, ma i play off extralarge di quest'anno non conoscono soste. Mercoledì le 6 bresciane ancora in corsa nel terzo turno disputano già la gara di ritorno, a campi invertiti rispetto al weekend appena trascorso.

Sarà una non stop, perché alcuni incontri si disputeranno di pomeriggio e altri di sera. La stagione non finirà qui, dato che domenica 28 maggio e giovedì 2 giugno è previsto poi il quarto turno, anche se per qualche nostra società potrebbe essere solo una formalità per la lista di ripescaggio.

Redazione

Certi amori non finiscono. Panchine 17-18: Aldo Maccarinelli torna all'Ome al posto di Massimiliano Zanotti

Tre anni dopo, Aldo Maccarinelli ritorna allenatore dell'Ome. Mentre la stagione è ancora in corso per le tante bresciane che stanno disputando i play off e i play out, c'è chi può già permettersi di programmare il futuro. Come l'Ome del ds Minelli, per esempio, autrice di un buon campionato da neopromossa in Promozione, chiuso all'ottavo posto. Nonostante il buon risultato, e il salto di categoria portato a compimento un anno fa, Massimiliano Zanotti non sarà più il tecnico dei franciacortini; al suo posto, appunto, Maccarinelli che torna sulla scena dopo due stagioni.

Redazione

Dalle rovesciate sul divano di casa al gol in contemporanea. La storia dei fratelli Patuzzo, tra denti spezzati, incontri speciali e ricordi indelebili. Due stagioni da compagni, avversari mai

Ai fratelli Patuzzo non capita spesso di gonfiare la rete. Domenica è accaduto a entrambi. Categorie, partite e campi diversi, stesso minuto: il 78', quando Damiano firma il sorpasso della Pro Desenzano sull'Ome con un tap-in vincente mentre Michele mette il timbro sul 2-0 rifilato dal Saiano al Travagliato, con una conclusione di controbalzo sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Redazione

Promozione, ultimi 90 minuti da batticuore: Coccaglio-Real Dor e Rodengo-Verolese sono due finali salvezza. Ecco cosa può accadere

In testa è tutto deciso: Cazzagobornato in Eccellenza, Bassa Bresciana al terzo turno dei play off senza passare dalla forche caudine di semifinale e finale con le forze del suo stesso girone. La lotta per non retrocedere, in Promozione, è invece appassionante. E domenica vivrà, neanche a farlo apposta, due scontri diretti che sembrano un'anticipazione dei play out: in U.Coccaglio-Real Dor e Rodengo-Verolese ci si gioca tutto senza calcoli, come è evidente dalla tabella che mostriamo:

Redazione

Cazzagobornato campione, mister Inversini l'ha fatto ancora. "Avevo chiesto ai giocatori di fidarsi ciecamente di me. Il segreto sono stati loro e l'organizzazione fuori dal campo"

Luca Inversini non ha perso il tocco, il Cazzago chiamandolo l'estate scorsa non ha perso ulteriore tempo. Dopo il terzo posto, ininfluente, della stagione 2015-2016, questo doveva essere l'anno dei gialloblu. E lo è stato. Non riduciamo tutto ai valori sulla carta: mister esperto in promozioni, giocatori di categoria/e superiore/i, società economicamente ben disposta. Dietro al successo del Cbc, sancito con la matematica dopo il 2-0 di ieri al Rodengo Saiano, c'è molto di più, ci sono idee e lavoro, organizzazione e numeri. Numeri come il 153.

Redazione

Volata Promozione, cosa cambia dopo domenica: il Cazzagobornato può chiudere ma il Rodengo non può permettersi di perdere, oggi retrocederebbe insieme al Real Dor (in crescita). Play off, niente semifinali (e niente finale?)

E' volata finale anche in Promozione, tutto molto più chiaro in testa dopo le altalenanti vicende dell'ultima domenica di campionato nella quale il Cazzagobornato sembrava poter perdere 2 punti sulla Bassa Bresciana sino a 20 minuti dalla fine; poi il guizzo di Frassine a Coccaglio e l'harakiri dei rivali con la Dak. Ora il margine è salito a +5 e viene difficile pensare che ci sia ancora tempo e spazio per una rimonta, ma la squadra di Inversini alla ripresa post pasquale ospiterà un Rodengo obbligato a fare punti poiché, ad oggi, scenderebbe in Prima Categoria insieme al Real Dor (attenzione, si è rilanciato e medita il sorpasso) senza nemmeno disputare i play out a causa della forbice con il Coccaglio, ancora salvo ma atteso ora dai decisivi scontri diretti con Verolese e Real Dor. E all'ultima giornata ci sarà anche Rodengo-Verolese. Finale thriller in coda, mentre in zona promozione è già certo che non ci saranno le semifinali play off. Alla Bassa serve una vittoria per andare dritta alla fase interregionale come fu l'anno scorso per la Calvina.

Redazione
 

bsnews

transped foot