logo_lnd   Promozione

Certi amori non finiscono. Panchine 17-18: Aldo Maccarinelli torna all'Ome al posto di Massimiliano Zanotti

Tre anni dopo, Aldo Maccarinelli ritorna allenatore dell'Ome. Mentre la stagione è ancora in corso per le tante bresciane che stanno disputando i play off e i play out, c'è chi può già permettersi di programmare il futuro. Come l'Ome del ds Minelli, per esempio, autrice di un buon campionato da neopromossa in Promozione, chiuso all'ottavo posto. Nonostante il buon risultato, e il salto di categoria portato a compimento un anno fa, Massimiliano Zanotti non sarà più il tecnico dei franciacortini; al suo posto, appunto, Maccarinelli che torna sulla scena dopo due stagioni.

Redazione

Dalle rovesciate sul divano di casa al gol in contemporanea. La storia dei fratelli Patuzzo, tra denti spezzati, incontri speciali e ricordi indelebili. Due stagioni da compagni, avversari mai

Ai fratelli Patuzzo non capita spesso di gonfiare la rete. Domenica è accaduto a entrambi. Categorie, partite e campi diversi, stesso minuto: il 78', quando Damiano firma il sorpasso della Pro Desenzano sull'Ome con un tap-in vincente mentre Michele mette il timbro sul 2-0 rifilato dal Saiano al Travagliato, con una conclusione di controbalzo sugli sviluppi di un calcio d'angolo.

Redazione

Promozione, ultimi 90 minuti da batticuore: Coccaglio-Real Dor e Rodengo-Verolese sono due finali salvezza. Ecco cosa può accadere

In testa è tutto deciso: Cazzagobornato in Eccellenza, Bassa Bresciana al terzo turno dei play off senza passare dalla forche caudine di semifinale e finale con le forze del suo stesso girone. La lotta per non retrocedere, in Promozione, è invece appassionante. E domenica vivrà, neanche a farlo apposta, due scontri diretti che sembrano un'anticipazione dei play out: in U.Coccaglio-Real Dor e Rodengo-Verolese ci si gioca tutto senza calcoli, come è evidente dalla tabella che mostriamo:

Redazione

Cazzagobornato campione, mister Inversini l'ha fatto ancora. "Avevo chiesto ai giocatori di fidarsi ciecamente di me. Il segreto sono stati loro e l'organizzazione fuori dal campo"

Luca Inversini non ha perso il tocco, il Cazzago chiamandolo l'estate scorsa non ha perso ulteriore tempo. Dopo il terzo posto, ininfluente, della stagione 2015-2016, questo doveva essere l'anno dei gialloblu. E lo è stato. Non riduciamo tutto ai valori sulla carta: mister esperto in promozioni, giocatori di categoria/e superiore/i, società economicamente ben disposta. Dietro al successo del Cbc, sancito con la matematica dopo il 2-0 di ieri al Rodengo Saiano, c'è molto di più, ci sono idee e lavoro, organizzazione e numeri. Numeri come il 153.

Redazione

Volata Promozione, cosa cambia dopo domenica: il Cazzagobornato può chiudere ma il Rodengo non può permettersi di perdere, oggi retrocederebbe insieme al Real Dor (in crescita). Play off, niente semifinali (e niente finale?)

E' volata finale anche in Promozione, tutto molto più chiaro in testa dopo le altalenanti vicende dell'ultima domenica di campionato nella quale il Cazzagobornato sembrava poter perdere 2 punti sulla Bassa Bresciana sino a 20 minuti dalla fine; poi il guizzo di Frassine a Coccaglio e l'harakiri dei rivali con la Dak. Ora il margine è salito a +5 e viene difficile pensare che ci sia ancora tempo e spazio per una rimonta, ma la squadra di Inversini alla ripresa post pasquale ospiterà un Rodengo obbligato a fare punti poiché, ad oggi, scenderebbe in Prima Categoria insieme al Real Dor (attenzione, si è rilanciato e medita il sorpasso) senza nemmeno disputare i play out a causa della forbice con il Coccaglio, ancora salvo ma atteso ora dai decisivi scontri diretti con Verolese e Real Dor. E all'ultima giornata ci sarà anche Rodengo-Verolese. Finale thriller in coda, mentre in zona promozione è già certo che non ci saranno le semifinali play off. Alla Bassa serve una vittoria per andare dritta alla fase interregionale come fu l'anno scorso per la Calvina.

Redazione

Caso Fiorente-Palazzolo, si dimette mister Cagliani: "Mai visto un errore del genere da parte di un arbitro. Oltre alla vittoria annullata, anche la beffa: dobbiamo giocare già domani..."

Oltre il danno la beffa per il Palazzolo, che domenica conduceva ì 2-0 sul campo della Fiorente Colognola e stava incamerando tre preziosi punti per la salvezza nel girone C di Promozione. Poi, al 41’ minuto della ripresa, uno scontro di gioco che ha coinvolto un giocatore al capo, l’attesa per l’intervento della Croce Rossa e il trasporto per un controllo al pronto soccorso. 
 
Di qui, la decisione del direttore di gara di sospendere la partita e l’uscita dal campo di entrambe le contendenti in attesa di conoscere il parere del giudice sportivo. Parere poi pervenuto con il comunicato ufficiale, che abbiamo riportato oggi nella "mannaia".
Redazione
 

banner assicurazione bottom

transped foot