Vs Lume campione. Pres Piercarlo Bossini: "Merito della vecchia guardia"

Redazione

Grazie al successo per 2-1 ottenuto domenica in casa del Pozzolengo il Vs Lume si è laureato campione, con due giornate ancora da disputare, nel Girone E del campionato di Seconda Categoria

 

Tanta la soddisfazione nell'ambiente in quella che era la stagione del battesimo per il presidente Piercarlo Bossini: «Era quattro anni che volevo provare a vincere il campionato e, nel primo anno da presidente, è arrivata questa soddisfazione enorme. La società si è rinforzata con l'arrivo del ds Enrico Arici e con il duro lavoro del dg Tommaso Bugatti che da anni mi affianca».

 

La solidità a livello societario ha gettato le basi. Le altre basi le ha messe lo zoccolo duro della squadra: «Il traguardo che abbiamo raggiunto è merito dello zoccolo duro della squadra. Ci sono giocatori che sono qui da 7-8 anni, poi si sono integrati alcuni nuovi ragazzi e si è formato un gruppo che io non avevo mai visto nel calcio. Staff tecnico e giocatori sono stati i veri protagonisti. Fino ad ora abbiamo realizzato 71 punti, ovviamente c'è stata anche un po' di fortuna perché non tutte le partite si vincono meritatamente. L'arrivo di Proteo, l'arrivo di Ghisla, l'arrivo di Kone - ragazzo giovane - hanno fatto la differenza a livello tecnico. Da non trascurare nemmeno Nicola Sanzogni, uno che gioca con il cuore. Ma, al di la dei singoli, è stato lo zoccolo della vecchia guardia che ha fatto integrare immediatamente i nuovi».

 

Le prime quattro squadre hanno presto fatto il vuoto, facendo un campionato a parte. Inoltre, i punti di divario tra il Vs Lume e la seconda in classifica sono notevoli. La svolta verso il trionfo in campionato, secondo il pres, è arrivata in due momenti distinti: «Io l'ho capito quando, dopo aver perso 5-3 a Roncadelle, la settimana successiva ci siamo rifatti nello scontro diretto con il Castenedolo vincendo per 2-1. Quello è stato il momento in cui ho capito che la squadra aveva la giusta forza psicologica. I ragazzi invece, secondo me, hanno cominciato a crederci già a fine girone d'andata e l'hanno dimostrato con i risultati seguenti».

 

Un occhio poi al futuro: «Cercheremo di fare un campionato di Prima Categoria all'altezza. Ci saranno alcuni cambiamenti, come inevitabile che ci sia, anche perché alcuni giocatori sono in prestito. Ma l'idea è andare a toccare il meno possibile gli equilibri e i meccanismi della squadra».

 

banner assicurazione bottom

bsnews