logo app store
logo google play
logo facebook
logo twitter
logo logo cbs cuore
  • serie d
  • 1
  • 2
logo_seried   SERIE D
 

Dopo Inversini, un altro bresciano esonerato nella Bergamasca: Mauro Bertoni via da Ciserano, era sesto in classifica...

L'esonero di Luca Inversini alla Virtus Bergamo, circa 3 settimane fa, ci aveva stupito. Quello odierno di Mauro Bertoni, al Ciserano, ci ha lasciato completamente di stucco. Il tecnico bresciano, arrivato quest'anno nella società di Serie D dopo la felice esperienza nelle giovanili della sua Cremonese, era sesto in classifica con 24 punti, a una lunghezza dalla zona play off, in un girone - quello in cui è incluso anche il Ciliverghe - dominato dal Piacenza che ha già fatto il vuoto sulle rivali. Il Ciserano aveva sì perso le ultime due gare interne con Seregno e Lecco, ma in mezzo c'era stata la vittoria nel derby sul Mapellobonate e, nel complesso, un ruolino di marcia con 6 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte non può certo considerarsi deludente.

Leggi tutto...

Ciliverghe, piccolo grande miracolo bresciano: quarta vittoria consecutiva, miglior paese d'Italia dalla A alla D nel rapporto punti-abitanti

Se ne parla poco, forse perché il Piacenza primo a 40 punti sta facendo diventare piccole tutte le avversarie. Forse perché il Ciliverghe ci ha abituato bene nell'ultimo periodo. Ma, dopo la quarta vittoria consecutiva di ieri (quinto risultato positivo: 13 punti in 5 incontri), la squadra di Quaresmini ha agganciato il quarto posto solitario in un girone complicato come quello lombardo, sogna i play off - se verranno disputati - e, in attesa dei ritocchi del mercato invernale (Ferrari è virtualmente un giocatore del 'Cili', Bertazzoli ieri e Vigani prima avevano comunque già assicurato un bel bottino nel reparto avanzato), si gode un altro primato.

Leggi tutto...

Virtus Bergamo, per la crisetta paga Inversini: esonerato il bresciano, al suo posto Madonna

Un fulmine a ciel sereno, così come per Aldo Nicolini. Perché la Virtus Bergamo è stata ad inizio campionato la squadra rivelazione del girone B di Serie D e ad oggi, pur da neopromossa, sarebbe salva. Luca Inversini, che l'anno scorso pilotò l'Alzanocene alla vittoria dell'Eccellenza ed è rimasto l'allenatore dei bergamaschi dopo la fusione estiva con l'Aurora Seriate (altra società dove vinse un campionato d'Eccellenza), da oggi non è più il tecnico in carica. Al suo posto Armando Madonna, che esordirà tra due giorni nel turno infrasettimanale della Grumellese, dove in estate un altro bresciano (Lamberto Tavelli) è stato esonerato addirittura ancor prima di partire.

Leggi tutto...

Mercoledì di Coppa, doppia delusione bresciana: Ciliverghe travolto in casa, la Primavera beffata al 118' dal Cesena

Non è stato un buon mercoledì di Coppa per le bresciane. Due partite in casa, due sconfitte, due eliminazioni definitive. Il ko più pesante arriva per il Ciliverghe, che viene tramortito in casa per 4-0 dalla Virtus Vecomp nel secondo turno della Coppa Italia di Serie D. Diverse attenuanti per Quaresmini, che ha schierato 9 giovani ed è rimasto in dieci al 44' del primo tempo per il cartellino rosso al portiere Ferrari, con il conseguente gol dell'1-0 segnato su rigore dal bresciano Pedrinelli. Nella ripresa, i veronesi hanno preso il largo con Armani, Visentini e Lechtaler. Testa ora proiettata sulla delicata gara di domenica, in casa contro la Bustese.

Leggi tutto...

De Paola e Cotroneo, paga solo il Pirata con due giornate di squalifica "per espressioni volgari alla panchina avversaria"

Un po' in stile Baldini-Di Carlo, ricordate quel calcio nel sedere durante un Parma-Lecce di inizio campionato? Non è andata proprio così, ma il contatto fisico tra Luciano De Paola e Rocco Cotroneo domenica c'è stato in Lecco-Seregno e l'immagine, oltre al resoconto dei colleghi lecchesi, è lì a dimostrarlo. E' accaduto nei minuti di recupero del match tra la squadra di casa, terza in classifica, allenata dal Pirata, e gli ospiti il cui tecnico - Cotroneo - è stato allenatore del Lecco del presidente Beccalossi sino allo scorso giugno.

Leggi tutto...

Serie D: domani 5 anticipi nel girone del Ciliverghe. Coppa Italia: i bresciani contro la Virtus Vecomp, in Terza il Retroscena si aggiunge alle qualificate

Saranno giorni intensi per la Serie D, quelli che vanno ad iniziare. Tra domani e domenica il settimo turno di campionato, mercoledì il turno infrasettimanale e poi ancora una gara nel weekend. 5 incontri su 10, esattamente la metà, verranno anticipati a domani - tra pomeriggio e sera - per poter usufruire di un giorno in più di riposo verso la sfida successiva. Il Ciliverghe, che attende il Monza, è stato impossibilitato anche solo a pensarci dato i brianzoli ieri hanno disputato un'amichevole contro il Milan. Intanto, definiti anche gli accoppiamenti per il primo turno - dopo il preliminare, cui gli uomini di Quaresmini non hanno partecipato - della Coppa Italia di categoria: il Cili ospiterà la Virtus Vecomp in gara unica. Mentre, in Terza Categoria, l'ultima qualificata è il Retroscena (3-2 ieri al Maclodio) che affronterà la Junior Nuvolera nel prossimo, intenso, turno infrasettimanale di Coppa (con Eccellenza, Prima e Seconda).

Leggi tutto...

Ciliverghe-Piacenza, le squalifiche: Mauri prende 2 giornate (come Ferrari della Juniores), 500 euro di multa al 'Piace' per cori razzisti

Ciliverghe-Piacenza è una partita che è durata più dei 90 minuti, peraltro nefasti sul campo per i bresciani. Una lunga attesa, con il trasloco a Castiglione per motivi di ordine pubblico, le polemiche del giorno dopo per qualche scintilla di troppo sugli spalti. Oggi, le sanzioni del giudice sportivo che riguardano, in parte, anche il punto di cui sopra. Il Piacenza è stato infatti multato con 500 euro di ammenda per "cori razzisti nei confronti di un giocatori avversario". Per l'esattezza Bithiene, difeso nell'intervallo dal compagno Seck (in tribuna) che ha avuto proprio da ridire con gli ultrà biancorossi.

Leggi tutto...

Baraye, la sua nuova Lumezzane si chiama Parma: 6 gol in 5 partite, è rinascita per due

A Lumezzane lo ricordano in tanti, anzi tutti. Tra il 2011 e il 2013, arrivato quando era poco più che 19enne, Yves Baraye fece innamorare la tifoseria e mostrò lampi di classe vera che convinsero il Chievo a investire su di lui anche dopo la chiusura (8 gol in 2 stagioni, titolare inamovibile) della sua esperienza a Lumezzane. Lo mandarono in Serie B con la Juve Stabia, qui i primi ostacoli con la retrocessione e il passaggio alla Torres, dove l'anno scorso ha sempre giocato ma senza brillare troppo (3 gol).

Leggi tutto...

  • 1
  • 2
  • 1
  • 2

Liceo-Calvesi