Caracciolo può restare, EK va verso Parma e Kone sogna Firenze

Redazione

caracciolo_ritiro

Il mercato del Brescia è vicino a una svolta. La situazione dei gioielli di casa biancoblù, infatti, sta per sbloccarsi. Gli estimatori di Andrea Caracciolo non mancano. Siena, Chievo, Verona e perfino Spezia hanno sulla loro lista della spesa il nome dell'Airone, ma si muovono con parecchia (forse troppa) accortezza. La volontà del giocatore è quella di rimanere al Rigamonti, ma il nodo è sempre lo stesso: l'ingaggio. Nei giorni scorsi, però, c'è stato un avvicinamento tra le parti. Il vicepresidente Saleri avrebbe prospettato all'attaccante la possibilità di un quadriennale con un ingaggio stagionale da 250mila euro per spalmare il suo attuale contratto.

 


Un'ipotesi che costerebbe un sacrificio a Caracciolo, ma sembra che l'attaccante sia pronto a venire incontro alla società. Detto questo se dovesse arrivare un'offerta importante l'ipotesi cessione verrebbe comunque presa in considerazione, ma è innegabile che al momento lo scenario più quotato è quello che vedrebbe l'Airone mantenere la V bianca sul petto. L'operazione, tuttavia, è legata a doppio filo alla cessione di El Kaddouri, che consentirebbe alla dirigenza di via Bazoli di fare uno sforzo per garantire a Calori la permanenza di un bomber di lusso per la serie B.
La destinazione più probabile per il centrocampista, invece, è Parma. La Juventus ha abbandonato il tavolo delle trattative e l'unica offerta concreta, ad oggi, è quella dei ducali, con il Milan che si è limitato a un timido sondaggio. Ieri il procuratore del giocatore ha aperto alla società del presidente Ghirardi, affermando che il suo assistito è pronto a valutare il possibile accordo con il club emiliano. L'accordo tra le società, infatti, è già stato siglato da tempo. Anche Kone si prepara a traslocare. Dopo i flirt dei giorni scorsi con Catania e Pescara (che è anche sulle tracce di Jonathas) è la Fiorentina a irrompere sul giocatore, offrendo al Brescia 2 milioni per la comproprietà.
Restano in cerca di una sistemazione Maccan, Martinez e Ramos, che al momento non hanno offerte.
Finché la rosa non sarà sfoltita è difficile che ci siano grossi movimenti in entrata, anche se Calori ha aggiunto il gardesano Volta della Sampdoria al novero degli obiettivi da centrare entro il 31 agosto per rinforzare la difesa.
 

stands

transped foot