Serie D, il regolamento relativo a playoff e playout

Redazione
La Serie D ha comunicato i regolamenti per i play-off e play-out della stagione 2017-2018 e le nuove regole sul numero minimo di Under per la stagione 2018-2019. Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti ha anzitutto stabilito quali saranno le regole relative agli obblighi minimi di partecipazione dei calciatori in relazione all'età per la stagione 2018-2019.
 
Per il Campionato Nazionale Dilettanti ci sarà sempre l'obbligo di schierare almeno 4 under: un giovane nato dal primo gennaio del 1998, due nati dal primo gennaio del 1999 e uno nato dal primo gennaio del 2000. Diventa invece di tre e non quattro (una modifica intrapresa già quest'anno dal Comitato della Lombardia) il tetto minimo di giovani da utilizzare in campo. I Comitati con il tetto a quattro dovranno adeguarsi.
 
Per quanto riguarda i play-off, alla prima fase (semifinali di girone) partecipano le società classificate al 2°, 3°, 4° e 5° posto in ciascuno dei singoli gironi del campionato di Serie D, che si scontreranno in gara unica: la seconda classificata affronterà la quinta, la terza sfiderà la quarta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati i tempi supplementari; persistendo la parità accederà alla fase successiva, la società meglio classificata al termine del campionato. In caso di arrivi a pari merito si terrà conto: dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre; della differenza tra reti segnate e subite nei medesimi incontri; della differenza tra reti segnate e subite nell’intero campionato; del maggior numero di reti segnate nell’intero campionato; della migliore posizione nella classifica della Coppa Disciplina di Serie D; del sorteggio.
 
Parteciperanno alla seconda fase (finale di girone) le vincenti della prima fase, che si incontreranno in gara unica sul campo della società che, al termine del campionato, avrà occupato nelle rispettive classifiche di girone, la migliore posizione. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati i tempi supplementari; persistendo la parità accederà la società meglio classificata al termine del Campionato. Le nove squadre vincenti la fase dei play off di ciascun girone saranno inserite in una graduatoria finale e definitiva secondo i seguenti criteri: quoziente punti al termine del campionato; in caso di parità numerica acquisirà la posizione migliore tra le squadre ex equo quella meglio classificata in ciascun girone al termine del campionato; persistendo ancora la parità numerica acquisirà la posizione migliore tra le squadre ex equo quella meglio classificata nella Coppa Disciplina al termine del campionato. Saranno previsti dei bonus per la squadra vincitrice la Coppa Italia Serie D 2017/18, alla quale sarà aggiunto al quoziente punti, un bonus di 0,50; alla squadra perdente la finale della Coppa Italia Serie D 2017/18, sarà aggiunto al quoziente punti, un bonus di 0,25; alla squadra classificatasi al primo posto del girone per il Concorso “Giovani D valore", sarà aggiunto al quoziente punti un bonus di 0,10; alle squadre classificatesi al secondo e terzo posto di ciascun girone per il Concorso “Giovani D Valore”, sarà aggiunto al quoziente punti un bonus di 0,05.
 
Per quanto riguarda i play-out, in caso di arrivo a pari punti negli ultimi posti sarà organizzato prima dell’inizio dei play-out e distintamente per ciascun girone, una gara di spareggio per definire o completare il quadro delle squadre partecipanti. Lo svolgimento di dette gare di spareggio prevede incontri in campo neutro con eventuali tempi supplementari e calci di rigore con le modalità stabilite. Si terrà conto: dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre; della differenza tra reti segnate e subite nei medesimi incontri; della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato; del maggior numero di reti segnate nell’intero campionato; del sorteggio. Al termine della stagione sportiva, le squadre che si saranno classificate al 13°, 14°, 15° e 16° posto nei gironi C, E, F, G, H e I (15°, 16°, 17° e 18° posto nei gironi A e D; 14°, 15°, 16° e 17° posto nel girone B;) si incontreranno fra loro in gara di sola andata mediante i seguenti abbinamenti obbligati: per i gironi A, e D squadra classificata al 15° posto contro squadra classificata al 18° posto; squadra classificata al 16° posto contro squadra classificata al 17° posto; per i gironi C, E, F, G, H, I squadra classificata al 13° posto contro squadra classificata al 16° posto; squadra classificata al 14° posto contro squadra classificata al 15° posto; per il girone B squadra classificata al 14° posto contro squadra classificata al 17° posto; squadra classificata al 15° posto contro squadra classificata al 16° posto.
 
In caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati due tempi supplementari e, persistendo la parità, retrocederanno al Campionato d’Eccellenza Regionale le squadre dei due accoppiamenti peggiori classificate al termine del campionato. Nei gironi C, E, F, G, H e I, le squadre classificate al 16° posto sono invece retrocesse direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se al termine del campionato il distacco dalla 13° classificata è pari o superiore a punti 8. Negli stessi gironi le squadre classificate al 15° posto sono invece retrocesse direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se al termine del Campionato il distacco dalla 14° classificata è pari o superiore a punti 8. Nei gironi A e D, le squadre classificate al 18° posto sono invece retrocesse direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se al termine del Campionato il distacco dalla 15° classificata è pari o superiore a punti 8. Negli stessi gironi, le squadre classificate al 17° posto sono invece retrocesse direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se al termine del Campionato il distacco dalla 16° classificata è pari o superiore a punti 8.
 
Nel girone B, la squadra classificata al 17° posto è invece retrocessa direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se al termine del Campionato il distacco dalla 14° classificata è pari o superiore a punti 8. Nello stesso girone, la squadra classificata al 16° posto è invece retrocessa direttamente, senza la disputa delle gare di Play-out, se al termine del Campionato il distacco dalla 15° classificata è pari o superiore a punti 8. L’applicazione della suddetta normativa può essere caratterizzata dalla eventualità che due o più squadre occupino, al termine del corrente campionato il 16° posto con un distacco dalla 13° classificata nei gironi C, E, F, G, H e I (il 18° posto con un distacco dalla 15° classificata nei gironi A e D; il 17° posto con un distacco dalla 14° classificata nel girone B) pari o superiore a punti 8.
 
In caso di arrivo a pari punti, prima dell’inizio dei play-out e distintamente per ciascun girone, sarà organizzata la necessaria gara di spareggio per definire la squadra che a seguito del distacco pari o superiore a punti otto dalla 13° classificata nei gironi C, E, F, G, H e I (dalla 15° classificata nei gironi A e D; dalla 14° classificata nel girone B) è retrocessa direttamente senza la disputa dei play-out. Gli incontri si svolgeranno in campo neutro con eventuali tempi supplementari e calci di rigore. La medesima procedura si applica anche nell’ipotesi in cui due o più squadre occupino al termine del corrente campionato il 15° posto con un distacco dalla 14° classificata nei gironi C, E, F, G, H e I (il 17° posto con un distacco dalla 16° classificata nei gironi A e D; il 16° posto con un distacco dalla 15° classificata nel girone B) pari o superiore a punti 8 al fine di stabilire la squadra retrocessa direttamente nel campionato di categoria inferiore.
 

vaia car

transped foot