logo_lnd   Terza Categoria

Scalmati-Gabiano, finale play off di Terza ad alta tensione. Gli ospiti chiudono in 7, l'arbitro fischia con 7' di anticipo

Posta in gioco che si impenna, tifo focoso e nutrito, arbitro in confusione. Ieri, nella finale play off tra Scalmati e Gabiano, c'erano tutti gli ingredienti per un match ad alta tensione, e così, purtroppo, è stato. Purtroppo perché a pagarne è stato il gioco, la sfida tecnica tra due delle tre migliori squadre del girone B di Terza Categoria, che dopo un campionato tirato si scontravano per guadagnarsi la Seconda. Il 2-2 finale – tra gol di mano, rigori non dati, sette espulsioni (sei per gli ospiti) e fischi finali anticipati – promuove i padroni di casa, mentre la rivale se ne torna a casa facendo il conto degli episodi negativi a proprio svantaggio, legittimi e non.

Redazione

Villa Carcina, la gioia più attesa. E la dedica di mister Grasselli è commovente: "Mio figlio, scomparso un anno fa, ha spinto per noi da lassù"

Dopo tentativi andati a vuoto per un soffio (anche in Coppa Lombardia) e un campionato svanito alla penultima curva, nella stagione regolare, in favore del Cividate Camuno, il Villa Carcina ha finalmente centrato l'approdo in Seconda Categoria atteso da tempo. Ieri ha sconfitto 2-0 il Retroscena e ha guadagnato la promozione con una vittoria netta nel punteggio e festeggiata a dovere al termine del match.

Redazione

Da Pirlo ai pirli: la nuova vita di Ovidio Gorlani, da leggenda dei dilettanti a titolare del 'Baretto' di Salò

Da calciatore, tra i dilettanti e non solo (oltre al Brescia, è passato anche dall'Inter e dal Bari: parecchia C nella sua carriera, ad esempio a Palazzolo o a Crema con il Pergo), Ovidio Gorlani è stato una leggenda. Ora, per lui, inizia una seconda vita dopo aver appeso le scarpette al chiodo. "Giocavo con Pirlo, adesso servo i pirli", ha detto a Bresciaoggi che ha raccontato nell'edizione odierna l'ultima tappa della sua storia che, nella Bassa, è nota a tutti. Specialmente a Dello, casa sua: 9 stagioni e la scalata sino alla finale della Coppa Italia di Eccellenza.

Redazione

Oratorio Lograto campione - La gioia di un paese intero, l'orgoglio di una famiglia. Mister Provezza: "Emozioni uniche"

Il senso di appartenenza, la famiglia, la passione per il calcio. Mettete tutto insieme, agitate forte, il tempo di vincere un campionato. Infine stappate... la bottiglia buona, perché c'è da festeggiare. Da domenica pomeriggio ad oggi sono stati giorni di festa a Lograto, il paese ha accolto col suo abbraccio una squadra, l'Ac Oratorio, che dominando il girone B di Terza ha raggiunto un traguardo storico, la promozione in Seconda, con una giornata di anticipo. Al timone della nave, un allenatore che negli ultimi tre anni ha lavorato per momenti come questo, per una società che dal 1986 è rappresentata sempre dalle stesse appassionate persone.

Redazione

Connubio Villanovese-San Michele Calcio, Pedrini spiega: "Muteremo il nome ma resteremo in Terza. Vogliamo crescere per gradi. Ecco il nostro staff"

E' noto ormai da tempo che, nell'incontro del prossimo 29 aprile a Villanuova sul Clisi, verrà sancito il nuovo accodo tra Villanovese e San Michele Calcio: non sarà una fusione vera e propria, i gardonesi si trasferiranno a Villanuova sul Clisi mantenendo però la Terza Categoria dove hanno militato in questa stagione senza rilevare il titolo della squadra allenata ora da mister Rizzola.

Redazione

Toscolano campione - La festa dei due Fabrizio in panchina: "Siamo un gruppo giovane, abbiamo appena cominciato..."

In un’uggiosa domenica in riva al Benaco ci ha pensato l’aritmetica a rendere la giornata più splendente per il Toscolano Maderno: una vittoria per 4-2 sul Remedello che ha significato l’accesso alla Seconda Categoria con due giornate d’anticipo. 
 
Soprattutto il risultato giunto al termine di un’annata che è stata trionfale per i ragazzi allenati da Fabrizio Chimini con il supporto di Fabrizio Bertollo. Due figure tecniche che a Toscolano lavorano fianco a fianco da quattro anni, prima alla guida della formazione Allievi e poi a capo della Prima squadra.
Redazione

Il caso - Altra gara sospesa, stavolta è Rudianese-Gottolengo. Le parti in causa d'accordo: si poteva continuare

Sfogliando i quotidiani locali, stamattina ci siamo imbattuti in una breve segnalazione data dal Giornale di Brescia, un trafiletto che riguardava la partita di Terza tra Accademia Rudianese e Gottolengo. Nel leggere dell'ennesima sospensione del match non dovuta a circostanze meteorologiche bensì a disordini di gioco, pensavamo di essere nuovamente finiti nell'imbuto della polemica. Contattando i diretti interessati, abbiamo invece constatato che, a conti fatti, l'evento potrà essere velocemente derubricato come un incidente di percorso di una carriera arbitrale probabilmente appena iniziata.

Redazione
 

banner assicurazione bottom

transped foot