Campioni d'Inverno - Juniores, Lumezzane e Vobarno raccontate dai rispettivi tecnici

Redazione

Un girone da ricordare per Lumezzane e Vobarno a livello Juniores, con le due compagini bresciane in testa ai rispettivi gironi regionali.


Sicuramente una sorpresa il Lumezzane VGZ di Cristiano Dona, che da neopromossa sta facendo grandi cose nel Girone C degli Juniores Regionali A: “Abbiamo fatto un girone d’andata oltre le nostre aspettative. Lo scorso anno abbiamo vinto il girone Regionale B e ci siamo affacciati a questa nuova realtà consapevoli che ci sarebbero state alcune difficoltà. Abbiamo fatto però 34 punti su 45 disponibili, un grande risultato che sarà difficile da ripetere nel girone di ritorno dato che adesso comincia praticamente un altro campionato. Le squadre più attrezzate del girone sono sicuramente Cisanese e Trevigliese, anche se Sporting Desenzano e Darfo Boario non sono da meno. L’obbiettivo principale di inizio stagione era lanciare il numero più alto di giocatori possibile in prima squadra. Molti dei nostri giovani sono entrati in ottica prima squadra allenandosi e venendo convocati in Eccellenza, anche quest’oggi Ettori sarà tra i convocati con i grandi. Questo è l’input dato dalla società e noi siamo felici di far parte di questo progetto di crescita”.


Sulla stessa linea d’onda Ivano Guerra, mister del Vobarno Juniores, corazzata schiacciasassi nel Girone E degli Juniores Regionali B. Un campionato che vede i gardesani guidare sul Prevalle con tre punti di vantaggio dopo la vittoria nello scontro diretto di ieri: “È stato un grandissimo girone d’andata, dove abbiamo meritato di vincere tante partite e di stare in testa. L’unica difficoltà è stata la partita contro il Villongo, unica nostra sconfitta nel girone d’andata. C’è da dire però che eravamo parecchio rimaneggiati, con molti ragazzi ad aiutare la prima squadra che si trovava in difficoltà numerica. Lavoriamo per portare molti ragazzi in prima squadra e già molti dei nostri ragazzi sono aggregati in Eccellenza. Tra tutti c’è da segnalare la nostra punta Faloretti, autore di 26 gol e già convocato in prima squadra, ma ci sono altri ragazzi che faranno bene tra i grandi, come Don, Guerra e Lombardi”.

 

Banner Transped articoli

bsnews