Brescia: in casa col Perugia per tornare alla vittoria

Redazione

Il Brescia ospiterà al Rigamonti il Perugia capolista sabato 30 settembre 2017 per la 7ª giornata della Serie B. Un impegno difficile per le rondinelle, reduci dal pareggio casalingo per 2 a 2 contro il Foggia e attualmente 15esime in classifica a 6 punti, pronte ad affrontare la squadra che ha convinto di più in queste prime giornata di campionato e che ha sconfitto nell'ultimo turno il Frosinone per 1 a 0.

Nell'ultimo turno è arrivato un pareggio spettacolare per la squadra di Boscaglia. Sbloccatisi in zona gol in casa, i lombardi sono stati rimontati dopo il vantaggio iniziale di Caracciolo per poi agguantare il pareggio al 26' del secondo tempo con Bisoli. Boscaglia conferma l'undici del turno precedente contro la Ternana mentre il bresciano d'adozione Stroppa ha schierato il Foggia con il tridente composto da Nicastro, Mazzeo e Floriano. Dopo le prime fasi interlocutorie, il Brescia ha sbloccato il risultato al minuto 39 con il gol di testa dell'Airone su corner di Furlan. Seconda rete in stagione per il capitano delle rondinelle. Dopo il riposo il Foggia entra in campo con un altro piglio e riesce a pareggiare con Floriano dopo 2 minuti di gioco. Pugliesi rinfrancati e capaci di realizzare anche il 2 a 1 al termine di una grande azione corale con Chiricò. Il Brescia però non ci sta e riesce a trovare il pareggio a venti minuti dalla fine dopo un palo ancora di Caracciolo ribadito in rete da Bisoli, il migliore dei suoi.

Un pareggio che lascia i lombardi nelle zone meno nobili della classifica ma che lascia ben sperare, soprattuto per la ritrovata verve dell'attacco, per la difficile sfida contro il Perugia. Se i bresciani contro il Foggia partivano con i favori del pronostico secondo la sezione scommesse calcio di William Hill, quello contro la capolista potrebbe rivelarsi un incontro molto più equilibrato. Servirà l'appoggio della tifoseria e maggior attenzione in fase difensiva per fermare un Perugia che fa dell'attacco il suo punto di forza.

Un attacco a scartamento ridotto a cui è bastato un solo gol per avere ragione del Frosinone ex capolista nella sesta giornata. Davanti agli 11mila del Curi la squadra di Giunti ha sofferto in avvio le iniziative di Ciano e Dionisi prima di sbloccare il risultato con l'azione più spettacolare della partita: Di Carmine ha rubato palla, ha avviato la manovra con un passaggio a Bandinelli che a sua volta ha girato largo a Buonaiuto, cross in mezzo e ancora Di Carmine pronto all'appuntamento con il gol. Il Frosinone tenta la reazione con Dionisi ma è ancora il Perugia ad andare vicino al gol con Han in apertura di ripresa. Sul finale di partita umbri ancora protagonisti con Terrani che sfiora il gol prima della prevedibile reazione dei ciociari a cui un magnifico Rosati ha impedito più volte il pareggio. Partita vibrante fino alla fine con i ragazzi di Giunti bravi a mantenere il vantaggio e a raggiungere la quarta vittoria stagionale, sinonimo di primo posto in classifica proprio a pari punti con il Frosinone.

Boscaglia schiererà i suoi ancora con il 3-5-2. In porta conferma per Minelli i cui pali verranno difesi dalla linea a 3 composta da Somma, Gastaldello e Meccariello. Centrocampo folto con Rivas, Bisoli, Ndoj, Dall'Oglio e Furlan. In attacco spazio per la coppia Ferrante – Caracciolo con il capitano arrivato a quota 162 gol in maglia Brescia.

4-3-1-2 classico per il Perugia. In porta sicuro del posto Rosati con Zanon, Volta, Monaco e Pajac a formare la linea a 4 difensiva. A centrocampo l'esperienza di Brighi a cui Giunti affiancherà Colombatto , Bandinelli e il trequartista Buonaiuto. Davanti la coppia che sta facendo sognare la tifoseria umbra: Di Carmine – Han.

 

oscar foot

transped foot