logo app store
logo google play
logo facebook
logo twitter
logo logo cbs cuore
  • bs1

banner app nuovo

logo serie b   SERIE B
 

La triste storia del desaparecido Tassi: mai impiegato in B ad Avellino, oggi a Brescia l'ennesima panchina. E tra poco festeggia 22 anni. Un talento perso?

Gino Corioni esagerò, in modo consapevole e forzando la mano, definendolo "il nuovo Baggio". Un appellativo che al ragazzo in questione non ha fatto bene, perché il peso delle pressioni ha schiacciato il suo fisico gracile e annacquato l'innegabile talento. Lorenzo Tassi, 22 anni il prossimo 12 febbraio, oggi tornerà al Rigamonti con l'Avellino: lì, quando aveva 16 anni e 3 mesi, debuttò da professionista in Serie A in un Brescia-Fiorentina. Sembrava l'inizio di una rapida escalation, poi arrivò il trasferimento per 2,5 milioni all'Inter. Una discreta avventura nella Primavera nerazzurra, con la posizione in campo arretrata di qualche metro: da trequartista a playmaker, sulle orme di Pirlo. Tra i "grandi", però, la sua maturazione non è ancora avvenuta.

Leggi tutto...

Brescia, parte Rosso e va all'Alessandria. Febbre per Minelli: gioca Arcari. Mauri verso l'esordio dall'inizio

Qualche giocatore dovrà per forza partire, negli ultimi 10 giorni di mercato. E il primo a farlo, in casa Brescia, è Simone Rosso: il centrocampista offensivo, in prestito dal Torino, oggi ha salutato compagni e allenatore per trasferirsi all'Alessandria. Ritorna nel suo Piemonte e andrà quindi a rinforzare la capolista del girone A di Lega Pro. Domani dovrebbe quasi certamente esordire Stefano Mauri, il colpaccio del mercato invernale biancoblù, mentre sarà assente Stefano Minelli, bloccato da una gastroenterite e verrà rimpiazzato da Michele Arcari: ko per febbre anche Federico Bonazzoli (non mancano le alternative in attacco), per ora ai box pure Franjo Prce per la difesa (giocano Fontanesi e Calabresi).

Leggi tutto...

Brescia-Fiorentina Primavera, la rissa a fine partita porta a maxi squalifiche: 6 turni a Gori, 5 a Minessi

Brescia-Fiorentina Primavera di sabato scorso, oltre che per il ricco parterre in tribuna con spettatori vip, si è fatta ricordare per l'esordio (con rigore sbagliato) di Alexis Ferrante e per una zuffa a fine partita causata, nei minuti di recupero, da un brutto fallo commesso dal fiorentino Gori che ha scatenato la rissa tra i giocatori in campo e anche tra le panchine. Oggi è arrivato il verdetto del giudice sportivo e le squalifiche sono state pesanti.

Leggi tutto...

Lima, 45 anni, gioca ancora in Eccellenza: "A Otranto per me la musica non cambia: gioco per vincere, in campo picchierei anche i miei genitori"

Dal Corriere della Sera-Brescia   Se c’è un calciatore al mondo che poteva giocare tanto al Bernabeu di Madrid (vincendo, peraltro, con la maglia della Roma) quanto al Comunale di Otranto (la squadra in cui milita ora, nell’Eccellenza pugliese), è Francisco Govinho Lima, tutt’ora centrocampista infaticabile, 45 anni, ribattezzato ‘Duracell’ nei suoi anni d’oro. Personaggio affascinante nelle sue contraddizioni. E’ brasiliano di Manaus, piena Amazzonia, dove piove ogni due giorni in media e fa sempre caldo. Eppure, «A Mosca, alla Lokomotiv, stavo benissimo.Vincemmo un campionato al gelo e a me il freddo piace». Atipico, appunto. Hobby? «Andare in chiesa a pregare. E fare serate a ballare e bere con gli amici».

Leggi tutto...

Il Mantova prende posizione su Spillo Altobelli: "Un grande amico, ma non può diventare presidente: lavora in Qatar, le novità per la società saranno altre"

Ieri, l'indiscrezione lanciata dalla Gazzetta di Mantova: Spillo Altobelli nuovo presidente dei virgiliani. Oggi, la smentita secca da parte della società presieduta da Sandro Musso, che potrebbe tuttavia a breve trovare un nuovo partner in Alberto Ruggeri, l'imprenditore bresciano che aveva formulato una manifestazione d'interesse per il Pisa prima che finisse poi nelle mani della famiglia Corrado. A lui andrebbe il 30% delle quote societarie, ma non sarà il campione del mondo nel 1982 a dirigere il club come comunicato oggi dal club con una nota che riportiamo:

Leggi tutto...

Stefano Mauri lancia la sfida: "Brescia, sono qui per dimostrare ancora quanto valgo"

Il primo giorno di Stefano Mauri a Brescia è stato intenso: visite mediche al mattino, allenamento al pomeriggio, conferenza stampa di presentazione la sera. Tanti i concetti espressi dal 37enne, tornato ad essere una rondinella 12 anni e mezzo dopo la sua prima esperienza da queste parti. E 6 mesi dopo l'esperienza terminata, dopo 10 anni d'amore, con la Lazio. Ora, però, nella testa di Mauri c'è solo il Brescia. Qui le dichiarazioni chiave rilasciate oggi alla Club House:

Leggi tutto...

Brescia, non solo Mauri: dalla Lazio arriva anche Franjo Prce per rinforzare la difesa. Bisoli verso Cagliari, ma resta fino a giugno

Un po' a sorpresa, soprattutto per necessità dopo le partenze di Morosini e Bubnjic unite all'infortunio di Somma, il Brescia è scatenato sul mercato. Presentato oggi Alexis Ferrante, bloccato già a dicembre, tesserato Mauri che ha tenuto banco nelle ultime 48 ore, in serata è arrivata anche la chiusura della trattativa per Franjo Prce, difensore classe 96 che ha avuto come capitano alla Lazio proprio Mauri.

Leggi tutto...

Stefano Mauri is back: ufficiale il suo arrivo al Brescia

Adesso c'è anche l'ufficialità: Stefano Mauri ha firmato un contratto che lo legherà al Brescia sino al 30 giugno 2017, un accordo quindi di 6 mesi. Domani verrà presentato alle ore 18 in Club House. Il centrocampista, svincolato dalla Lazio lo scorso giugno, si era allenato con il Racing Roma da settembre ad ora per rimanere in forma. Già da domani, sarà aggregato alla squadra: punta quindi ad essere a disposizione per la ripresa del campionato, sabato 21 gennaio, contro l'Avellino.

Leggi tutto...

Liceo-Calvesi

  • 1
  • 2
  • 1
  • 2