Caso Boscaglia: l’allenatore per il momento confermato, ma regnano i dubbi intorno a lui

Redazione

Nella giornata di ieri era stata diffusa la notizia di un possibile esonero di Boscaglia, dopo i 4 punti nelle quattro partite del suo secondo periodo stagionale sulla panchina del Brescia.

 

L’allenatore di Gela al termine dell’allenamento ieri ha avuto un lungo colloquio con i vertici della dirigenza delle Rondinelle, terminato con la conferma del tecnico da parte del presidente Cellino. Tra gli argomenti di divergenza tra le due parti soprattutto la scelta del modulo, troppo difensivo secondo il presidente, la scelta di Bisoli come rigorista, e la decisione di mandare in tribuna il giovane Spalek, arrivato nella scorsa sessione di calciomercato in un affare da circa due milioni.

 

Alle porte la partita delicata contro la Ternana, che metterà in palio tre punti importanti per la salvezza della squadra biancoblù. Proprio l’importanza della sfida di Sabato avrebbe convinto Cellino a confermare Roberto Boscaglia, tuttavia la posizione del tecnico siciliano verrà valutata in base ai risultati delle prossime sfide. Rimane dunque in sospeso l’ipotesi Ivo Pulga, molto stimato da Cellino e pronto a subentrare sulla panchina bresciana in caso di fallimento da parte di Boscaglia nelle prossime gare. Per quanto riguarda il ruolo di direttore sportivo sembra sempre più vicino l’ingaggio di Francesco Marroccu per la prossima stagione.

 

Regnano dunque i dubbi attorno alla figura di Roberto Boscaglia, che ha preso coscienza dei problemi espressi dal presidente Cellino e cercherà, a partite dalla partita contro la Ternana, di aggiustare in corsa una situazione piuttosto difficile.

 

banner assicurazione bottom

bsnews