La sentenza del CONI chiude i discorsi: la B resta a 19 squadre. Cellino: "Ha vinto lo sport"

Redazione

All'indomani della sentenza del Collegio di Garanzia dello Sport - che ha confermato una Serie B con composizione a 19 squadre - il presidente del Brescia Calcio, Massimo Cellino, ha voluto esprimersi in merito, pubblicando sul sito ufficiale della società poche ma chiare battute. Secondo Cellino quello compiuto ieri è un primo passo per guarire dalla malattia nella quale il calcio versa ormai da tempo.

 

Di seguito il comunicato del presidente biancoblu:

 

Ha vinto lo sport, ha vinto il calcio

La decisione di ieri è una vittoria dello Sport e del Calcio: un segnale di riapertura verso un futuro di recupero del nostro sistema ormai malato, che però ha dato un segnale importante di speranza e guarigione, che bisognerà saper leggere e alimentare.
Ha vinto lo Sport, ha vinto il Calcio. L'Italia è pronta a rimboccarsi le maniche e a riprendersi da una lunga patologia.
È una riconquistata credibilità del sistema, che in un Paese pieno di problemi come il nostro è anche un segnale di speranza e di ritrovato entusiasmo per tutte le persone per bene, da cui dovranno coglierne il meglio e prenderne spunto e fiducia.

Massimo Cellino

 

Nonostante i ricorsi promessi da Catania & company, la decisione presa ieri nella sede del CONI sembra porre fine ad una battaglia durata un'intera estate, portata avanti in prima persona proprio da Cellino, fiancheggiato da Lotito. Il blocco del numero di squadre, infine, porterà anche un beneficio economico (individuabile intorno ai 500.000 euro), giacché i diritti tv, il 20% del bonus "paracadute" delle retrocesse dalla A e gli altri proventi promessi alle società di B resteranno da dividere per 19 e non per 20-22.

 

stands

transped foot