logo serie c   Serie C

Feralpi Salò promossa, stadio bocciato

turina

Turina sì, Turina no. In casa Feralpi Salò uno dei grattacapi più fastidiosi in vista della prossima stagione è quello relativo allo stadio. Il sogno della società verdazzurra è quello di poter disputare il primo campionato della sua storia in Prima Divisione davanti al proprio pubblico, ma c’è qualche intoppo. L'adeguamento dell’impianto - secondo le richieste della Lega Pro - costerebbe circa 400.000 euro ed il Comune non può sobbarcarsi una spesa simile. Il “preventivo” comprende impianto di videosorveglianza, una stanza riservata alla polizia, un generatore elettrico e soprattutto 1650 posti in più, con ingressi autonomi ed una tribuna stampa più capiente. L’impianto di illuminazione attuale, inoltre, non consente la disputa di gare in notturna. Ad oggi la Feralpi Salò giocherebbe a porte chiuse o dovrebbe emigrare al Rigamonti, ma c’è tutto il tempo per lavorarci su.

 

Redazione

Quelli tra sogno e realtà

feralpi_promossa

Non succede quasi mai, e chi prova questa sensazione può ritenersi molto fortunato, o meglio, meritevole. Ci riferiamo al piacere di svegliarsi e di scoprire – dopo un sogno magnifico – che la realtà è ancora più bella. Per la Feralpi Salò è stato proprio così. Il sogno dell'ultimo atto del campionato è stato di quelli che non si dimenticano tanto facilmente: la gara più importante dell’anno vissuta in maniera epica di fronte ad uno stadio gremito come non mai. 

Redazione