Tantardini lascia il calcio: "Un'altra stagione così sofferta non la potrei sopportare"

Redazione

Rescissione consensuale del contratto tra Feralpisalò e Riccardo Tantardini, in forza ai Leoni del Garda dalla stagione 2012/13.


Per i terzino classe 1993 si tratta dell'addio al calcio professionistico, decisione dettata da molti infortuni occorsi nelle ultime stagioni. Tantardini ha deciso di dedicarsi all'azienda di famiglia, che da anni opera nella falegnameria al dettaglio nella provincia di Lecco.


Queste le parole dell'ormai ex giocatore verdeblù:


"Inizierò dai magazzini. Devo imparare bene misure, materiali, ricambi e partite dal basso. Poi, se sarò in gamba, arriverò alla scrivania. Per ora però ho ancora voglia di muovermi. Lo faccio perché un'altra stagione così sofferta non la potrei sopportare. E per rendere il giusto onore ai sacrifici di mio padre che ha creato un'azienda da 20 dipendenti con sudore e dedizione. Il calcio? Rimarrà sempre la mia vita e la Feralpisalò avrà un posto speciale nel mio cuore avendomi accolto appena uscito dal settore giovanile dell'Atalanta. Grazie di cuore a tutti, dal presidente Pasini a tutti i dirigenti, dagli allenatori ai compagni arrivando ai tifosi: sempre presenti, su ogni campo d'Italia con una grande passione".

 

Banner Transped articoli

bsnews