logo app store
logo google play
logo facebook
logo twitter
logo logo cbs cuore
  • Calciomercato
  • 1
  • 2
  • 3

Mercato, tutti gli aggiornamenti dalla Serie D alla Terza. Si entra decisamente nel vivo

E' stato un turno di campionato caratterizzato dalle diversi reti realizzate dai nuovi acquisti. Qualcuno l'avevamo annunciato, altri sono stati incredibilmente rapidi nel firmare e nell'andare subito in gol. Il mercato di riparazione è entrato decisamente nel vivo.
 
Partiamo dalla Serie D e dalla capolista Darfo. Il rischio di spostare qualche meccanismo ad oggi perfettamente oliato è alto e difficilmente la società neroverde agirà tanto per fare qualcosa. Tutti i componenti della rosa stanno offrendo un prezioso contributo, l'organico è abbastanza profondo e anche il parco giovani offre garanzie. L'obbiettivo primario resta quello di una prima punta classica, l'unica lacuna della rosa infatti è proprio la mancanza di un altro centravanti che possa rappresentare l'alternativa di Spampatti. Il nome caldo resta quello di Marrazzo e, senza fare follie, il Darfo proverà fin quando possibile a convincere il centravanti di Nocera.
 
Sul quale però la concorrenza è numerosa. Fuori provincia si sono interessate Pro Sesto e Mantova, rimane costante la pressione dell'Sdl Area Rezzato, che ha ufficialmente salutato Adriano Marzeglia in procinto di firmare con il Ravenna. Trattativa di fatto chiusa, così come è chiusa quella tra Antonio Picci e l'Omnia Bitonto, società di Eccellenza pugliese che ha convinto l'attaccante ex Brescia a rimanere vicino casa. 
Su Picci si erano mosse appunto l'Sdl Area Rezzato, che continua a seguire nomi di spicco per il centrocampo quali Giorgino e Porcino, e Trento. Il club allenato da Antonio Filippini, che ha già preso Bardelloni e tagliato Lella (andato al Caravaggio), vuole a tutti i costi un attaccante di alto livello. Indiscrezioni parlano di un tentativo addirittura per Bertazzoli, per una trattativa che avrebbe del clamoroso. La situazione dei gialloblu, che in difesa puntano Solini liberatosi dal Modena, andrà monitorata, mentre spirano venti di rivoluzione in quel di Crema.
La società bianconera ha tesserato Testardi e allo stesso tempo liberato autentici pezzi da novanta per la categoria. Di Marrazzo abbiamo detto, salutano Crema anche Erpen, Davini, Tura, Zanaboni e Biraghi. Non è da escludere che qualcuno di questi nomi possa finire nel bresciano, seguendo l'esempio di Pedrocca, già perfettamente integrato nell'Orsa come dimostra il gol di ieri. L'ex Orceana Bressanelli viene invece girato al Calcio Romanese.
 
Oltre a Pedrocca, altro colpo importante per l'Orsa Intramedia, che in attacco prende proprio dal Calcio Romanese Christopher Donati, attaccante classe 1992 ben noto nella nostra provincia. Un ex Ciliverghe, Darfo e Orsa è invece il colpo a sorpresa dell'Adrense: si tratta di Amadio Gjonaj, centrocampista albanese ventiduenne. Un innesto considerevole per la linea mediana, i franciacortini prendono pure Spanò dal Lumezzane. Libero di accasarsi altrove invece Diego Tognassi. La sua nuova destinazione dovrebbe essere il Carpaneto, società piacentina di Serie D. 
 
Piuttosto attivo anche il Breno. Il sogno per il centrocampo è il camuno Comotti, gli sforzi della società granata si stanno poi concentrando sul reparto offensivo. Mattei e Marrazzo sembrano irraggiungibili, i nomi nuovi sono quelli di O'Neal e Triglia, difficile però pensare a un trasferimento in questa fase di mercato. Saluta Breno Legrenzi, che passa alla Vertovese. La Calvina prende Gentili, terzino dell'Sdl Area Rezzato cresciuto nelle giovanili del Brescia, e sonda i Lauricella per l'attacco, prova a rafforzarsi davanti anche il Ghedi che ha nella fase realizzativa il problema principale di questa prima parte di campionato. Il nome caldo è quello di Simone Ghezzi, puntero visto nel bresciano nella passata stagione con la maglia del Montichiari. Il CazzagoBornato tessera Sperandio, classe 1998 dal Ciliverghe, mentre Gullotta passa al Valcalepio, che per la difesa sta ormai per chiudere con Roberto Pietta. Patelli torna al Brusaporto.
 
A parte l'exploit del Montichiari, restano sornione le squadre di Promozione. Un bel colpo lo piazza la Pro Desenzano, dove firma l'attaccante Botturi, movimenti soprattutto ad Asola, con la società mantovana che a breve ufficializzerà Ginghina. La squadra di Michele Gussago per il centrocampo punta invece Nicola Andreoli, che potrebbe lasciare l'Ome. Abbandonerà con molta probabilità il Valgobbiazanano il talentuoso 2001 Lordkipanidze, destinato al ritorno alla casa madre Atalanta. Il Calcinato tessera il portiere Marco Bertoletti, che saluta quindi il Borgosatollo.
 
Ben più attive le società di Prima. Autentico botto di mercato per il Cologne, che riporta in Franciacorta Imed Ouardi. A Castrezzato esplose in una stagione da quasi trenta gol, la speranza del Cologne è che da qui alla fine possa ripetere quelle gesta. L'arrivo di Ouardi comporta addii nel reparto offensivo: Fenaroli va alla Real Calcinatese, Ramorino torna al Real Rovato. Restiamo in Franciacorta, dove il Cellatica proverà a piazzare il colpaccio Frusconi, mentre il Castegnato prende Bergamaschi dall'Ome. Nello stesso girone tre squilli di qualità per il Gavardo, con Burzio, Dibelli e Mazzacani ufficiali, la Nuova Valsabbia si rinforza con Felchilcher, attaccante classe 1996 ex giovanili Feralpi in uscita dalla Castellana. Nel girone H, il Pralboino  fa suo Bottini, centrocampista 1997 del Casalromano, e saluta Barzi, passato al Robecco.
 
Protagonisti gli attaccanti in Seconda, già capaci di andare in gol al debutto con la nuova maglia. E' il caso di Melis, alla Valtenesi insieme a Danieli dalla Castenedolese, Fiammetti, nuovo attaccante dell'Atletico Dello, e “Le Roi” Cassini, giunto alla Voluntas Montichiari via Castiglione. Per lui addirittura una doppietta nell'esordio di fuoco contro il Villa Nuova. I monteclarensi tesserano anche Simone Ferrari, centrocampista classe 1997 ex Vighenzi. Il Borgosatollo sceglie per la porta Resconi.
 
Già decisivo in Terza Mauro Prandi, colpo a sorpresa della Pavonese Cigolese. L'esperto attaccante scende in Terza Categoria, ma i bassaioli, che prendono anche Scanzioli, ora hanno tutte le carte in regola per conquistare il salto di categoria. Come annunciato, Stagnoli firma per il Concesio, mentre Bignotti passa dal Gussago al Casaglio.
  • 1

transped 300x400

Colonna 4