Ivan Zauli sale in cattedra. "La didattica della tecnica è preziosa in ogni fascia d'età"

Redazione

“Dalla costruzione dei gesti tecnici allo sviluppo dentro ai giochi di applicazione”. Sarà questo il titolo del corso di punta della programmazione 2018/2019 della Csi Brescia Academy, pronta ad accogliere un relatore di spicco come Ivan Zauli, maestro di tecnica calcistica e ideatore del progetto 'La strada dei campioni', allenatore Uefa B e con prestigiose collaborazioni nel curriculum, su tutte quelle con Brescia e Juventus.

 

Oggi Zauli si divide tra la formazione per allenatori e l'attività di campo al fianco dei piccoli calciatori. “Cerco di trasmettere la didattica idonea ad operare in ogni fascia d'età concentrandomi soprattutto sugli aspetti tecnici - racconta -, come insegnare un gesto, scomporlo, correggerlo, trasferirlo nel gioco. Il mio metodo si basa sulla ripetizione che porta all'automatismo. La costanza e l'allenamento quotidiano generano abitudine e creano naturalezza nell'esecuzione”.

 

Concetti dei quali si parlerà sabato 2, 9 e 16 marzo nella sede del Csi di via Chiusure 81 (Brescia) e sull'adiacente campo dell'oratorio di Sant'Antonio.

 

“Ci aspettano tre sabati consecutivi in cui uniremo teoria e pratica. In aula illustrerò il mio metodo con l'ausilio di slides, video e lavagna. Il tema centrale sarà l'insegnamento della sequenza dei gesti tecnici e il loro trasferimento in quelli che io chiamo giochi di applicazione, in cui vanno trasferite le abilità acquisite. Vedremo poi tutto questo in campo, nelle dimostrazioni in cui coinvolgerò proprio gli allenatori”.

 

È il concetto di 'dimostrazione' che assume una valenza fondamentale per Zauli. Far vedere è indispensabile. La comunicazione è importante, ma soprattutto nell'attività di base meglio poche parole e più trasmissione visiva”.

 

Quello messo in atto alla Csi Brescia Academy sarà un autentico work in progress: “Toccheremo tutte le tappe del gesto tecnico illustrando il suo insegnamento ai bambini, passando poi per i ragazzi e arrivando agli adulti. La didattica della tecnica è importante in ogni fascia d'età. Sarà un lavoro progressivo, che ci porterà ad evolvere il lavoro svolto nei primi incontri fino a portarlo in campo, nelle specificità di ciascun ruolo”.

 

Il corso è quindi strategico per chi opera nell'attività di base e nei settori giovanili, ma è altrettanto prezioso anche per i tecnici delle Prime squadre. “Ciò che spiegherò al corso riprenderà l'attività che ho svolto nei settori giovanili professionistici, ad esempio quello della Juventus, ma ci saranno anche spunti per chi allena gli adulti. A Brescia tra l'altro collaborai proprio con la Prima squadra, ai tempi di Giampaolo, Iaconi e Bergodi”.

 

Un trittico di incontri da non perdere, valido sia per chi allena da tempo sia per chi si è affacciato da poco alla panchina o intende farlo nel prossimo futuro. “Il mio consiglio agli allenatori è sempre quello di mantenere la mente aperta e non fossilizzarsi su idee radicali su metodi e sistemi di lavoro. Penso che si debba essere aperti ad apprendere da tutti le cose buone, unendo il meglio delle esperienze vissute per creare il proprio sistema di lavoro”.

 

Resta una settimana di tempo per aggiudicarsi gli ultimi posti disponibili.

 

Per iscriverti direttamente online clicca qui.

 

Per ulteriori informazioni 349.1834075.

 

banner assicurazione bottom

bsnews