CSI

Calcio a 7, le Supercoppe aprono la stagione ufficiale 2018-2019

Redazione

È ricominciata da Montichiari, precisamente dal campo di Borgosotto, la stagione del calcio a 7 Csi, con l'assegnazione delle Supercoppe. Le due partite giocate venerdì sera scorso hanno visto sfidarsi Autodemolizioni Ceresa e Tinteggiature Besacchi per la categoria Èlite, San Faustino e Old School per l'Eccellenza.

 

I primi sorrisi della serata sono quelli stampati sui volti dei giocatori della Tinteggiature Besacchi (nella foto), che si sono imposti sui rivali per 3-1. Dopo un primo tempo equilibrato la partita si sblocca al 5' minuto della ripresa con una gran conclusione dalla sinistra di Bayo. Al 7' Mladenovic spaventa ancora gli avversari, ma il suo tiro sull'assist di Casagrande termina alto. Al quarto d'ora Chitò salta il difensore e va al tiro, ma spedisce la palla fuori sciupando l'occasione per pareggiare. I monteclarensi ne approfittano e due minuti più tardi raddoppiano con Bayo, lesto a deviare in rete un cross dalla destra di Mladenovic. Autodemolizioni Ceresa accorcia le distanze al 20': punizione battuta velocemente e palla a Gamba, che si allarga sulla destra e supera il portiere con un tiro preciso. Inizia il forcing finale e al 22' Gamba ha una nuova chance, ma Arewa gli chiude lo specchio della porta. Dal possibile pareggio al 3-1 definitivo, con Mladenovic che allo scadere mette la parola fine sulla partita con una punizione letale. «Quest'anno abbiamo deciso di ripartire dalla Promozione - racconta il tecnico di Tinteggiature Besacchi, Francesco Mor -, affronteremo tutte le partite con la stessa grinta che ci ha contraddistinto in questi dieci anni. Ci siamo posti l'obiettivo di tornare in Èlite il prima possibile e la vittoria di oggi ci dà gli stimoli giusti».

 

La seconda sfida di serata ha visto protagoniste in campo Virtus San Faustino e Old School. Partita combattuta su ogni pallone senza una compagine in grado di prevalere sull'altra, tanto che per decretare il vincitore si va ai tempi supplementari. I gialloblu passano in vantaggio al 9' minuto grazie ad Amoah. Da calcio d'angolo l'attaccante dell'Uso Virtus San Faustino riceve palla al limite dell'area destra e di prima intenzione calcia in porta infilandola nell'angolo. Il secondo tempo si gioca senza esclusione di colpi, ma quando la partita sembra volgere al termine ecco che arriva il gol del pareggio dell'Old School, firmato da Montini. Ai supplementari la Virtus San Faustino mostra di avere più energie e al 3' della ripresa si riporta definitivamente in vantaggio con il solito Amoah, autentico trascinatore della squadra. «Iniziare la stagione con una vittoria è importantissimo - ammette mister Alessandro Giovanelli -. Oggi eravamo a ranghi ridotti e con alcuni giocatori in condizioni precarie, ma abbiamo lottato fino alla fine. Abbiamo iniziato come abbiamo finito, perché anche la finale provinciale terminò ai tempi supplementari. Il primo obiettivo stagionale è raggiungere quanto prima la salvezza, da lì in poi penseremo a divertirci. Con l'inizio del campionato rientreranno anche alcuni giocatori importanti che sicuramente ci aiuteranno a dare qualità al nostro gioco. Dedico la vittoria a tutti i miei ragazzi, perché è da agosto che si stanno allenando per farsi trovare pronti e hanno meritato questo trofeo».

 

VINCITORI SUPERCOPPA ÈLITE

Tinteggiature Besacchi: Arewa, Boniotti, Dordevic, Casagrande, Perini, Radosevic, Mor, Doumbia, Mladenovic, Bayo, Loffredo, Smadeh, Ramazzotti, Botturi. Allenatore Mor.

 

VINCITORI SUPERCOPPA ECCELLENZA

Virtus San Faustino: Calderara, Diao, Ciotti, Brunetti, Pelizzari, Galeazzi, Uka, Amoah, Rossini, Ayaida, Cavallo. Allenatore Giovanelli.

 

banner assicurazione bottom

transped foot