CSI

Csi, al Kakao di Capriolo i premi per i protagonisti di ottobre

Redazione

Serata di premiazioni al Kacao di Capriolo, dove sabato scorso sono finite sotto i riflettori le migliori squadre ciessine del mese di ottobre.

 

Boca Sampa (nella foto) brilla nel calcio a 7: «Siamo primi e vogliamo restarci - sentenzia Michele Lancini -. L'obiettivo era fare buon campionato, ma dopo questo inizio speriamo di poterlo vincere. Giocare al Csi per noi è il giusto compromesso. Non è una seconda scelta rispetto alla Federazione, ma una validissima alternativa».

 

Nel calcio a 5 riconoscimento a Bengi Fitness, reduce dalla conquista della Supercoppa e capolista del proprio girone: «Dopo anni vissuti insieme è arrivata una stagione memorabile, impreziosita dalla Supercoppa strappata al fortissimo Gussago - racconta il capitano Michele Bianchetti -, ora vogliamo vincere il campionato, ma l'obiettivo primario è divertirci. Abbiamo creato la squadra per quello e i risultati devono essere solo la ciliegina sulla torta. Il premio? Ci dà gioia e compatta ancora di più lo spogliatoio». Nel femminile applausi al New Team Adro: «Puntiamo ad arrivare il più in alto possibile - ammette Elena Sartori -, questa nomination ci spinge a dare il massimo. Siamo contente che il valore del calcio femminile venga riconosciuto».

 

Nella notte del Kacao sono arrivati anche premi speciali, come quello consegnato a Old School, rivelazione del 2018 dopo il doppio salto dalla promozione all'Élite. Capitan Rabaioli e bomber Zagni raccontano così il loro percorso: «Siamo partiti da zero, costruendo una squadra tra amici, ma abbiamo bruciato le tappe. Dopo le prime due partite in Coppa Leonessa eravamo praticamente fuori, poi abbiamo strappato per un soffio la qualificazione e tutto è cambiato. Abbiamo vinto il trofeo ed ora siamo primi in Élite. Il sogno? Vincere il titolo nel giro di un paio d'anni. Sarebbe un bel riscatto per molti di noi che fino a poco tempo fa erano panchinari altrove».

 

Tra i migliori giocatori del mese Alessandro Tripodi (Bovegno) e Andrea Lombardo (Caffè della Loggia). Il primo sprona i suoi: «Inizio di stagione difficile, è fondamentale stare uniti e rialzarsi in fretta. Vogliamo le prime due posizioni. La nostra forza è il gruppo, a maggior ragione essendo tutti dello stesso paese». Il secondo vuole trascinare una squadra partita a ritmi bassi: «Serve un filotto per tornare in alto e salire in Élite. Ci metto sempre impegno e passione, spero di aiutare la squadra a suon di gol come nel recente passato».

 

banner assicurazione bottom

transped foot