default   Fuori Brescia

Degustando Pirlo - Molto più che campione. Parola ai compagni, testimoni di silenzi e battute, emozioni e aneddoti. I migliori? Il "bagnetto" in hotel e il "limone" in piazza

Quarta puntata, la più densa di ricordi, probabilmente la più carica di vita vissuta grazie ai contributi di ex colonne bresciane come Dario Hubner, i gemelli Antonio ed Emanuele Filippini, Maurizio Neri ma anche di un compagno rossonero, poi approdato sulla panchina del Brescia nei panni di allenatore: Cristian Brocchi.

Redazione

Degustando Pirlo - Reja: "Osservarlo calciare era una meraviglia"; Cadregari: "Non l'ha scoperto nessuno. E' lui che ha scoperto i suoi allenatori"

Il nostro viaggio dietro le quinte cambia punto di vista, passando dai compagni delle giovanili a due allenatori chiave per la metamorfosi di Andrea Pirlo da giovane talento a calciatore professionista. La Primavera di Cadregari e la Prima squadra allenata da Reja. Nel mezzo c'era stato il primo assaggio di Serie A, sotto l'occhio vigile di Mircea Lucescu. Focus sul  momento cruciale della maturazione di un giocatore che, negli anni successivi, avrebbe scritto la storia del calcio italiano e mondiale.

Redazione

Degustando Pirlo - Tagliani: "Da ragazzino giocava da artista"; Baronio: "Come un fratello. Eravamo due bambini che sognavano insieme"

Chi non ha giocato a calcio può difficilmente capire le alchimie che possono nascere tra compagni di squadra, tra chi condivide settimanalmente sudore e sacrifici, gioie e vittorie, delusioni e tensioni, passione e sorrisi. Sentimenti che si amplificano a dismisura quando s'intrecciano percorsi che conducono dall'infanzia all'età adulta.

Redazione

La Messa è finita, scendete in campo. A febbraio Brescia ospiterà l’Europeo dei Sacerdoti. Don Jordan Coraglia ci racconta la Nazionale delle “Tonache Azzurre”

Mentre una Nazionale cancella dal suo calendario l'evento principe, un'altra ha iniziato il conto alla rovescia in vista di un appuntamento atteso da tempo. Parliamo della Nazionale Sacerdoti, che prenderà parte con i gradi di Paese ospitante all'Europeo di categoria, in programma a Brescia dal 5 all'8 febbraio al Centro Sportivo San Filippo.

Redazione

Italia, spunti per ripartire: fantasia, cambio di mentalità, riscoperta dei "campetti" e seconde squadre. Diteci la vostra

Panama e Islanda ci saranno, noi no. Dopo sessant'anni (Svezia 1958) l'Italia manca la qualificazione ai Mondiali di calcio e mentre i vertici della Federazione (non si dimette nessuno?) decidono l'identikit del futuro commissario tecnico è già ora di guardare al futuro. Abbiamo individuato quattro punti cardine dai quali ripartire, con un occhio di riguardo per i settori giovanili. Ecco alcuni spunti e provocazioni. Fateci sapere che ne pensate nei commenti della nostra pagina facebook. 

Redazione