Balotelli attacca il senatore leghista Iwobi: "Sono cieco o è nero? Vergogna"

Redazione

"Forse sono cieco io o forse non gliel'hanno detto ancora che è nero. Ma vergogna!". Un post su Instagram di Mario Balotelli ha gettato benzina sul fuoco del dibattito politico italiano post-elettorale.

 

L'attaccante del Nizza ha criticato pubblicamente il neoeletto senatore leghista Toni Iwobi, 62enne nato in Nigeria che vive in Italia dal 1977, nel Bergamasco, dove è titolare di un'azienda in ambito informatico. Esponente del Carroccio da 25 anni, Iwobi è finito alla ribalta delle cronache per essere diventato il primo senatore nero d'Italia con la casacca leghista.

 

Un'appartenenza che ha scatenato l'ironia di Balotelli, che ha acceso la miccia sulla questione, trovando nel diretto interessato una replica sintetica e netta: "E' un ragazzo viziato, non mi interessa rispondergli ufficialmente, ci sono cose più importanti da fare per questo Paese". Più velenoso il tweet del leader leghista Matteo Salvini: "Balotelli non mi piaceva in campo, mi piace ancor meno fuori dal campo".