Modric, dopo il pallone d'oro avrà delle scarpe da calcio dedicate

Redazione

Luka Modric si è aggiudicato il Pallone d’Oro 2018 riuscendo a interrompere, dopo 11 anni, la sequenza di vittorie di Cristiano Ronaldo e Lionel Messi che sono stati scalzati dal podio più alto. Il centrocampista croato ha ottenuto in totale 753 punti che lo hanno portato ad essere ritenuto il miglior giocatore al mondo di quest’anno. Dietro di lui si è piazzato Cristiano Ronaldo con 476 punti e, al terzo posto, Antoine Griezmann che ha totalizzato 414 punti.

 

Per Modric si tratta certo di una grande vittoria sul piano sportivo ma anche su quello economico. Pare, infatti, che per il centrocampista del Real Madrid sia in arrivo un premio da parte di Nike, suo sponsor tecnico, del valore di 800mila euro. Allo stesso tempo, Nike è però pronta a cavalcare l’onda del successo di Modric realizzando un paio di scarpe da calcio della serie Mercurial a lui dedicate, così come era avvenuto per Cristiano Ronaldo in precedenza. Secondo le indiscrezioni, le nuove scarpe celebrative dovrebbero essere argentate con alcuni inserti dorati e con una M sul retro in onore del centrocampista.

 

La serie Mercurial della Nike è una delle scarpe più avanzate in termini di tecnologia costruttiva e prestazioni garantite. Realizzate con una tomaia monopezzo che si adatta perfettamente al piede del calciatore, ha una suola che si unisce ad un telaio interno progettato per garantire il più alto livello di reattività soprattutto in fase di corsa e di accelerazione. I tacchetti a gallone sono posizionati sotto l’avampiede e il tallone in modo da fornire al giocatore la possibilità di correre in velocità in tutte le direzioni e di stopparsi immediatamente in caso di necessità.

 

Sebbene si tratti di scarpe con una eccellente qualità tecnica e produttiva, non è detto che queste siano le scarpe da calcio più indicate per qualsiasi esigenza. La scelta delle scarpe è una delle più delicate per gli appassionati e per chi si dedica a questo sport con una certa frequenza. Soprattutto per i più giovani, è opportuno non farsi prendere troppo dallo spirito di emulazione verso i grandi campioni. Uno scarpino che va bene in determinate situazioni, e per alcuni atleti, può anche non esserlo altrettanto per chi comincia o per chi ha certe conformazioni del piede.

 

La scelta della migliore scarpa da calcio va fatta prendendo in considerazione diversi elementi a cominciare dalla tipologia di terreno in cui si pensa di doverle utilizzare prevalentemente. Esistono scarpe adatte per campi in erba naturale, sintetici e in situazioni di terreno bagnato o fangoso e scegliere quella più adatta ad ogni situazione può fare certamente la differenza.

 

Stesso ragionamento va fatto per i materiali con cui sono realizzate le tomaie. Queste possono essere in pelle naturale, di solito di vitello o canguro per quelle più pregiate, oppure in materiale sintetico leggero e innovativo come il flyknit utilizzato da Nike per le sue scarpe Mercurial. Molta attenzione va poi dedicata alla misura degli scarpini da calcio: il piede deve sentirsi abbracciato dalla scarpa senza però bloccarlo.