default   Interviste

“Il calcio, vita mia e ancora di salvezza”. Le parole da ricordare di Livio Scaramella

Ci sono interviste che non si dimenticano. Quella a Livio Scaramella del gennaio 2015 fu speciale, perché il direttore sportivo (all’epoca al Concesio) si raccontò a cuore aperto, emozionandosi ed emozionandoci. Rileggerla oggi, nel giorno in cui il calcio bresciano gli dice addio, non può lasciare indifferenti. Ve la riproponiamo di seguito nei suoi passaggi più significativi, sicuri che per gli amici di una vita sarà come averlo al proprio fianco, ancora una volta, prima che il ricordo diventi, inevitabilmente, indelebile. 

Redazione

Una domenica per pochi: Patrik Gatta "compie" 300 gol

Buon compleanno, innanzitutto. Oggi Patrik Gatta ha compiuto 36 anni, la gran parte dei quali trascorsi giorno sì giorno no a rincorrere un pallone per mandarlo in rete. L'attaccante del Lodrino è uno degli specialisti più conosciuti del calcio dilettantistico bresciano e, da ieri, lo sarà con merito ancora maggiore: con il gol segnato al Calcinato, Gatta è entrato a far parte della ristretta cerchia dei marcatori a quota 300.

 

Redazione

CBS Storie - Enrico Marconi: dal Brescia alla Terza, una scelta di vita

Cambiare vita senza prendere l'aereo, realizzarsi - o provare a farlo - reinterpretando ed approfondendo la realtà di tutti i giorni: è questa la vera sfida del giovane contemporaneo. Certo, aprire la mente ad altre culture, come sta provando a fare Lorenzo nel bel mezzo degli Stati Uniti, è un'opzione affascinante. Ma chissà che non sia ancora più rivoluzionario un cambiamento distante solo qualche fermata della corriera.

 

Redazione

Una tesi sul fratello Simone, in Valle Camonica per seguire Federica: la nuova vita di Mattia Verdi al Bienno Civitas

È quasi sempre questione d'incontri. Quello tra Bienno e Cividate Camuno, ad esempio, ha dato vita in estate al Bienno Civitas, squadra partita con ambizioni di vertice dal girone G di Prima Categoria. Quello tra Mattia e Federica, invece, è stato il "la" che, nel giro di qualche mese, ha portato il fratello di Simone Verdi a lasciare il pavese e categorie più prestigiose per spostarsi in Valle Camonica ed arricchire un campionato sempre più equilibrato e competitivo.

 

Redazione