logo app store
logo google play
logo facebook
logo twitter
logo logo cbs cuore
  • bs1
  • 1
  • 2
default   INTERVISTE
 

Identiquota, puntata numero 6: Enrico Clamer

Entrare in campo, segnare dopo pochi secondi, decidere una partita di fondamentale importanza quasi a tempo scaduto. La febbre del sabato sera ha contagiato Enrico Clamer, che nell'anticipo notturno contro il Prevalle ha regalato tre punti a dir poco preziosi al Valgobbiazanano, la società nella quale ha debuttato ed è cresciuto nel mondo dei grandi.

Leggi tutto...

Identiquota, puntata numero 5: Eros Albrici

Da Atene a Rodengo Saiano ne è passata di acqua sotto i ponti. Dalla notte magica vissuta da tifoso nel 2007, quando il suo sogno era diventare un calciatore del Milan, alla nuova avventura con la maglia del Saiano, che in estate ha puntato su di lui nel reparto offensivo.

Leggi tutto...

Identiquota, puntata numero 4: Nicola Sanzogni

“Non è forte chi non cade, ma chi cadendo ha la forza di rialzarsi”. Un aforisma di cui a volte si abusa, calza invece a pennello per Nicola Sanzogni, classe 1996 che nel corso della sua pur breve carriera tra i grandi è già andato incontro a due infortuni piuttosto gravi.

Leggi tutto...

Identiquota, puntata numero 3: Lorenzo Lancini

Si dice che quando una squadra di Serie D (e di Eccellenza, di Promozione e così via) trova il giovane forte e affidabile da mettere in porta risolve diversi grattacapi. Una teoria probabilmente giusta, pressochè certa se si porta l'esempio di Lorenzo Lancini.

Leggi tutto...

Identiquota, puntata numero 2: Matteo Pasotti

Il biglietto da visita nel mondo dei grandi è sempre qualcosa di significativo. Matteo Pasotti, nonostante la giovanissima età, non è un novellino nel mondo degli “adulti”, ma prima di domenica non aveva ancora trovato la via del gol. Per lui, centrocampista alla Verratti, il feeling diretto con la porta avversaria non per forza va coltivato. Segnare, però, non dispiace a nessuno e farlo nel modo in cui ci è riuscito Pasotti non è da tutti. Per un diciannovenne, calciare una punizione dai venti metri e mettere il pallone praticamente all'incrocio rappresenta tutto tranne che una cosa scontata. Biglietto da visita migliore non poteva esserci.

Leggi tutto...

Identiquota, puntata numero 1: Stefano Strada

Torna la rubrica Identiquota, dedicata ai giovani capaci di mettersi in luce dalla Serie D alla Seconda Categoria. A fine stagione, i trenta vincitori di giornata accederanno al concorso finale per vincere uno degli Oscar di Calciobresciano.

Leggi tutto...

Mister Ignazio Sabella, dagli Allievi del Lumezzane alla Primavera del Chievo, nello staff di D'Anna. "Non potevo dire di no, ma un pezzo di cuore sarà sempre rossoblù"

"L'ex commissario tecnico dell'Argentina Alejandro Sabella? Nessuna parentela. Il nostro cognome è diffuso in Sicilia, potrebbe essere figlio o nipote di uno dei tanti emigranti che hanno cercato fortuna oltreoceano anni fa". Il Sabella allenatore nostrano, invece, di nome fa Ignazio e per certi versi può essere definito un migrante calcistico. Nato a Sciacca (Agrigento) dopo la carriera da giocatore al Centro-Sud (giovanili della Lazio, Monopoli e Trani in C e 10 anni nella D pugliese) ha cambiato pelle passando dal campo alla panchina e spostandosi verso Nord.

Leggi tutto...

Lettere al direttore, lo sfogo di un tecnico: "Quanti sono gli allenatori veramente in regola per sedersi in panchina nei dilettanti? Basta escamotage!"

Mentre il mosaico delle panchine in vista della prossima stagione prende forma in ogni categoria si riapre il dibattito sulla figura dell'allenatore nei campionati dilettantistici. Ci arrivano sempre più segnalazioni di tecnici infastiditi per il mancato rispetto delle regole, che puntano il dito su chi fa l'allenatore senza esserlo dal punto di vista normativo. Pubblichiamo di seguito una lettera al direttore che sintetizza il senso del malcontento e siamo a disposizione di chiunque desideri intervenire sul tema.

Leggi tutto...

transped 300x400

Colonna 4

  • 1