default   Interviste

Mr2 incontra i mister Nicola Serena, protagonista con l'Urago di una risalita incredibile: “C'è rammarico per la partenza ad handicap, ma ora non dobbiamo metterci limiti”

Un avvio di stagione da incubo, con solo quattro punti conquistati nelle prime nove partite, il morale sotto i tacchi e la prima vittoria che ancora doveva arrivare. L'ennesimo ko maturato allo scadere sembrava potesse far vacillare come non mai la panchina di Nicola Serena, ma da lì in poi l'Urago Mella ha cominciato a volare, risalendo clamorosamente la graduatoria fino al terzo posto attuale. 
Redazione

Mr2 incontra i mister Adriano Cadregari: “Alla fine del Viareggio ero triste perchè si concludeva un'esperienza fantastica. Ora mi occupo di formazione, è quello che manca in Italia per tornare a sfornare campioni”

Dalle parole di Adriano Cadregari trasuda una passione per il Gioco che in pochissimi altri riescono a trasmettere. Gioco con la G maiuscola, Gioco inteso come divertimento, voglia, desiderio di imporre il proprio senza badare troppo a quello degli altri. Concetti chiave che hanno accompagnato la carriera da allenatore dell'uomo da Crema sia a livello di prima squadra sia nel settore giovanile, anche se spesso il suo modo di vedere il calcio l'ha fatto scontrare con chi non la pensava come lui. Nella nostra provincia il suo nome rimarrà per sempre legato al torneo di Viareggio vinto dal Brescia nel 1996, fu lui infatti uno dei principali artefici dell'impresa di venti anni fa.
Redazione

Mr2 incontra i mister Osvaldo Zobbio: “Bel calcio e spirito di gruppo, questa Orceana mi fa proprio divertire. Siamo primi con merito, perchè non credere alla vittoria finale?”

I miracoli nel calcio non esistono. Determinati risultati non avvengono mai per caso e sono il frutto di un lavoro certosino, che spesso però passa inosservato perchè mediaticamente poco interessante. Facile fare mercato potendo scegliere il meglio sulla piazza, un po' meno dovendo arrangiarsi in un mare di squali. La storia del Leicester, primo in una Premier League dove la quantità di soldi spesi dalle teoriche big inglesi fa impressione, è ormai sotto gli occhi di tutti, nella nostra realtà invece a catturare l'attenzione è il cammino dell'Orceana, capolista in Eccellenza e reduce da sei vittorie consecutive.
Redazione

Mr2 incontra i mister Luca Rampini: “Il calcio giocato mi è mancato soprattutto all'inizio, ma l'opportunità era troppo ghiotta. Lavorare per il Brescia è un motivo di orgoglio”

La vita è fatta di scelte. Lo sa bene Luca Rampini, che nell'estate di due estati fa ha deciso di appendere le scarpe al chiodo per dedicare mente e corpo al nuovo percorso da allenatore. Non certo un cambiamento di poco conto, perchè l'ex attaccante del Real Borgosatollo tra le altre era forse all'apice della carriera da giocatore e reduce da due stagioni in cui i numeri di gol realizzati parlavano per lui.
Redazione

Mr2 incontra i mister Ferdinando Bruno: “Passare dal campo alla scrivania non è mai facile, ora provo a dare una mano anche alla prima squadra: nessuno si è ancora arreso”

La scorsa estate è stato fortemente voluto dall'Aurora Travagliato, che desiderava affidargli un ruolo di prestigio all'interno del settore giovanile. Non come allenatore, bensì quale responsabile dell'intero vivaio, un ruolo prestigioso e delicato non certo semplice da svolgere. Il blasone della società biancorossa e la voglia di mettersi nuovamente alla prova nel nuovo compito sono i due fattori per i quali Ferdinando Bruno, napoletano di nascita e ormai bresciano di adozione, ha accettato la sfida propostagli dal sodalizio di via Montegrappa, chiudendo, chissà se per sempre o solo per il momento, la lunga carriera in panchina.
Redazione

Mr2 incontra i mister Piergiuseppe Tessadrelli: “I segreti del CazzagoBornato sono l'organizzazione della società e la professionalità dei giocatori. Peccato per la fuga Governolese, ma io non firmo per il secondo posto”

E' stato lui a dare la svolta al CazzagoBornato, così come il CazzagoBornato ha probabilmente dato la svolta alla sua carriera in panchina. Il “lui” in questione è Piergiuseppe Tessadrelli, un uomo che da sempre alle parole preferisce i fatti e dopo un lungo periodo di gavetta ha finalmente trovato nel club franciacortino l'approdo ideale per sviluppare le sue idee di gioco e tutto sommato di vita. Nell'anno solare appena concluso Chimini del Toscolano è l'unico a vantare una media punti migliore (2,32 a 2,31, distacco davvero minimo), ma la rimonta su Bienno e Prevalle, il trionfo finale e l'ottimo andamento mantenuto anche in Promozione hanno consentito a Tessadrelli di issarsi, per quanto riguarda il 2015, su un gradino più alto rispetto agli altri.
Redazione

Mr2 incontra i mister Alberto Bendoricchio: “Ho litigato con chiunque perchè non ho mai sopportato la falsità di presidenti e dirigenti. Ora voglio a tutti i costi rientrare nel giro, so che prima o poi avrò una vera opportunità”

E' uno dei personaggi più controversi che ruotano intorno al calcio di casa nostra. Qualcuno lo odia, qualcun'altro lo teme, c'è chi proprio non lo sopporta, forse perchè “non sono mai sceso a compromessi e non sono il tipo che riesce a tenere per sé il proprio pensiero”. Alberto Bendoricchio  è fatto così, prendere o lasciare, e da quando ha chiuso in maniera burrascosa con il calcio giocato quasi tutti hanno scelto la seconda opzione.
Redazione

Mr2 incontra i mister Fiorenzo Giorgi: “I dirigenti del Breno hanno impiegato poco per convincermi. Il calcio camuno? Avrebbe le potenzialità per essere migliore, ma scelte sbagliate a livello di risorse umane lo hanno penalizzato"

Nell'affascinante e complesso mondo del calcio camuno il nome di Fiorenzo Giorgi ha un peso specifico non indifferente. Prima da giocatore e poi da allenatore il protagonista dell'intervista odierna ha vissuto in maniera diretta esperienze e situazioni che in pochissimi, tra i valligiani in particolare, possono vantare. Oggi il suo bagaglio di sapienza e la sua visione sempre lucida di ciò che lo circonda è a disposizione dell'ambizioso Breno, nobile decaduta che vuole tornare il prima possibile a vivere i fasti di un tempo.
Redazione