Luca Mazzitelli, da Brescia all’Europa League: “Porterò sempre la Leonessa nel cuore. Quel gol a Pescara il ricordo più bello. Ora a Sassuolo per dare il massimo”

Redazione

Per lui Brescia è stata un trampolino di lancio, con il Rigamonti a fargli da nido prima di spiccare il volo per il grande ritorno in Serie A, quella categoria già assaggiata, anche se per soli 30 minuti con la casacca giallorosa della sua Roma. Luca Mazzitelli è stato eletto dalla nostra redazione come il miglior giocatore del Brescia della stagione appena conclusa, aggiudicandosi così il relativo Oscar del CalcioBresciano.


Il centrocampista classe '95 è riuscito a incarnare la rinascita del Brescia dei giovani unendo quantità e qualità, doti alimentate da quella indispensabile fame agonistica intrisa di giustificate ambizioni. I numeri parlano chiaro: 36 presenze impreziosite da 5 reti e 6 assist, con un traguardo mancato: «Speravamo nei playoff - confessa Mazzitelli -, non possiamo negare che la stagione si sia chiusa con un po' di rammarico per aver sfumato un sogno che non si è realizzato. Comunque gli obiettivi di inizio anno sono stati centrati, abbiamo fatto grandi partite e soprattutto nel girone d'andata siamo stati protagonisti assoluti della Serie B. Nel girone di ritorno c'è stato un calo, ma direi che complessivamente il bilancio è positivo».

Dal biancoblù del Brescia all'azzurro dell'Under 21: «Giocare in Nazionale è l'obiettivo di ogni giocatore. Brescia mi ha dato ulteriore visibilità da questo punto di vista e mi ha consentito di avvicinarmi ulteriormente all'azzurro, per questo ringrazio la società, il mister, i compagni e questa città che porterò sempre nel cuore»Ora è tempo di guardare al futuro, senza dimenticare il recente passato: «Il ricordo più bello? Il mio primo gol contro il Pescara. Una gioia grande. Ora mi aspetta il Sassuolo. Mi impegnerò al massimo perché anche lì le cose possano andare al meglio. Ho fatto solo un'apparizione in Serie A, ora spero che possa diventare la mia dimensione. In queste due stagioni ho acquisito esperienza e intendo metterla a frutto trovando continuità anche nella massima categoria, inseguendo insieme ai compagni un nuovo sogno chiamato Europa League».

 

Banner Transped articoli

bsnews