Puntata numero 13: Enrico Romeda

Redazione
Tra i migliori portieri della categoria, un giovane che a Darfo ha trovato il posto ideale per sbocciare.
 
Enrico Romeda vanta nel percorso delle giovanili anche un passaggio all'Inter, dove due big del settore come Manuel Amoroso e Luciano Castellini l'hanno perfezionato sotto tutti i punti di vista.
Il Darfo Boario se lo coccola e in lui ha trovato un numero uno di grande affidabilità, grazie anche alla guida di Flavio Rivetti. Conosciamolo meglio:
 
Nome: Enrico 
Cognome: Romeda 
Nato il: 07/01/1999
A: Brescia
Nazionalità: Italiana
Residenza: Ospitaletto (Bs)
Professione: studente presso l'Università di Economia
Ruolo: portiere
Altezza: 1.90 m
Peso: 80 kg
Piede: destro
Il momento dell'innamoramento: all’asilo
Da bambino sognavo di: giocare in serie A
Il gesto tecnico preferito: uscita bassa
Devo migliorare in: si può migliorare in tutto
Settore giovanile: Lumezzane, Inter, Feralpisaló
L'allenatore nel settore giovanile da cui ho imparato di più: Manuel Amoroso e Luciano Castellini
Esordio in prima squadra: Lumezzane-Bustese, stagione 2017-2018 in Serie D
Carriera in prima squadra: Feralpisaló, Lumezzane, Darfo
Squadra del cuore: Inter
Il momento più bello da tifoso: Mondiale 2006
Fonte di ispirazione:  Petr Cech
La canzone che mi carica prima della partita: le cambio 
Scarpe da calcio che indossi: Adidas Nemezis 
Cena a lume di candela con: Emily Ratajkowski
Piatto preferito: Lasagna
La macchinata ideale: Federico Peli e Davide Sinigaglia
La partita che non dimenticheró e perchè: nelle giovanili, finale di un torneo a San siro Inter-Milan, vittoria ai rigori
Il senatore bastonatore: non uno in particolare
L'Identiquota che consiglio: Stefano Tettamanti
 

banner assicurazione bottom

bsnews