Eccellenza, il Borsino: Bedizzolese garanzia, il CazzagoBornato riparte e manda in crisi l'Orceana

Redazione
Tempo di borsino per le squadre di Eccellenza. Diviso per ogni categoria, il nostro borsino analizza le dinamiche delle formazioni bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme, sorprese,delusioni. Queste le nostre relative all'ultimo turno:
 
LA CONFERMA: Bedizzolese
 
Passano gli anni, ma i granata sono sempre più una certezza del panorama calcistico bresciano. E' ovviamente presto per dire che la Bedizzolese sia tranquilla e al riparo da sorprese, ma la partenza lascia presagire che la compagine di Bertoni saprà ritagliarsi altre soddisfazioni. Nemmeno il cambio di guida tecnica, con l'addio a Francesco Faini che tanto bene aveva fatto negli ultimi anni, ha destabilizzato l'ambiente e i giocatori, i quali sono invece ripartiti con grande vigore. La Bedizzolese sta mantenendo le sue caratteristiche principali, quali il pragmatismo e la solidità, doti che emergono soprattutto sul terreno amico, dove sono finora arrivate solo vittorie e la porta è rimasta inviolata. L'ultimo acuto ieri contro il Breno, squadra di valore e in crescita, ma incapace di superare lo scoglio granata. Un compito che sarà complicato sostanzialmente per tutti.
 
LA SORPRESA: CazzagoBornato
 
I franciacortini escono a testa alta dal momento difficile espugnando un campo difficile come quello dell'Orceana. La formazione di Inversini ritrova tutto d'un tratto la compattezza tanto cara al tecnico camuno, riuscendo a non incassare reti per la prima volta dopo il debutto vittorioso proprio contro la Bedizzolese. Il dato relativo ai gol subiti è tenuto sotto osservazione in maniera maniacale dall'ex allenatore di Darfo e Aurora Travagliato tra le altre, che può quindi ritenersi soddisfatto per aver tenuto a bada una squadra dal potenziale offensivo importante come l'Orceana. Non va dimenticato poi che per la prima volta in stagione si è visto il vero Amassoka, ovvero quel terminale in attacco capace di fare la differenza pressochè da solo o capitalizzando il lavoro dei compagni. La luce in fondo al tunnel adesso è parecchio nitida.
 
LA DELUSIONE: Orceana
 
Molto meno abbagliante è invece quella dei bassaioli, che proprio non riescono a trovare continuità in termini di prestazioni e soprattutto risultati. E' vero, il calendario ha riservato una partenza in salita per gli uomini di Mussa, ma vedere l'Orceana in zona playout con soli tre punti, frutto di tre pareggi nelle prime giornate, fa davvero specie. Il periodo di pausa forzata causa riposo non ha evidentemente giovato, perchè contro il CazzagoBornato i biancoblu sono parsi fin troppo scialbi per essere veri. Rispetto all'Adrense capolista, che ha per onor di cronaca una partita disputata in più, i punti di distacco sono tredici, un divario enorme che probabilmente già pregiudica le possibilità di primo posto. Adesso guardare la classifica non serve, sarà necessario invece ricompattarsi per risalire passo dopo passo.
 

bsnews

annunci banner