Premi   Top Player

Rampini: il "tulipano" di Bagnolo è sbocciato

tp_rampini2

Intervista al top player e capocannoniere di Prima Categoria

di BRUNO FORZA

Ogni giocatore ha un modello di riferimento. Luca Rampini si ispira alla scuola olandese, fucina di grandi numeri 9. Nel recente passato ha cercato di carpire i segreti di Van Nistelrooy e Van Persie, gente spietata sotto porta e in grado di giocare per la squadra, ma capita che non sia indispensabile osservare il palcoscenico europeo per imparare da grandi giocatori.

Nella foto Luca Rampini in azione

Redazione

Riccardo Messa: tutti in piedi davanti al "Sergente" della Bassa

messa_gol

Intervista al top player e capocannoniere di Promozione

di BRUNO FORZA

Ghedi, Visano, Calvisano. La carriera di Riccardo Messa si è sviluppata nel raggio di 16 chilometri. Il calcio la sua passione, il militare il suo mestiere. Nella caserma dell'aeronautica è Sergente, nello spogliatoio semplicemente il bomber: "Io capitano? No, la fascia è sul braccio di Gritta, se la merita come calciatore e come uomo. Poi non la vorrei mai. Dopo un anno così la scaramanzia impone che tutto resti com'è". Già, perché l'attaccante della Calvina ha dimostrato di saper volare anche su un campo in erba: 22 gol (uno in coppa), titolo di capocannoniere e riconoscimento di Top Player di Promozione targato Calciobresciano.it.

Nella foto l'esultanza di Riccardo Messa

Redazione

Gnanzou: il coraggio di saper guardare lontano

gnanzou1

Intervista al bomber della Virtus Rondinelle, top player di Seconda Categoria

di BRUNO FORZA

20 gol non sono bastati per consentire alla Virtus Rondinelle di sfruttare il trampolino di lancio dei playoff. Jean Rodrigue Gnanzou sorride per il suo lauto bottino personale, ma non nasconde un pizzico di dispiacere per l'esito finale del campionato dei suoi: "L'obiettivo era centrare i playoff e provare a salire, quindi qualche rimpianto c'è, ma è stata comunque una bella stagione, giocata da protagonisti".


Nella foto l'esultanza Gnanzou con la casacca del Ciliverghe

Redazione

Il popolo dei dilettanti incorona Marco Slanzi: il migliore tra i migliori. Il Pirlo d'Oro è suo

IMG_1821

Negli studi di Retebrescia trionfa il centrocampista del Palazzolo davanti a Luca Rampini e Riccardo Messa

La prima edizione del Pirlo d'Oro va a Marco Slanzi, il miglior giocatore dei dilettanti. Nella serata delle incoronazioni dei Top Players di Calciobresciano.it trionfa il centrocampista del Palazzolo, ormai prossimo all'approdo a Travagliato, dove la dirigenza delle Furie Rosse sta allestendo un autentico squadrone.




Nella foto Marco Slanzi con la targa di Top Player di Eccellenza e il Pirlo d'Oro 2013

Redazione