Promozione, il borsino: Cazzagobornato capolista, la Verolese tiene, Vighenzi in affanno

Redazione
Tempo di borsino per le squadre di Promozione. Diviso per ogni categoria, il nostro borsino analizza le dinamiche delle formazioni bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme,sorprese,delusioni. Queste le nostre relative all'ultimo turno:
 
LA CONFERMA: CazzagoBornato
 
Quattro marcatori diversi, grande intensità, prestazione positiva anche sul piano del gioco. Domenica pressochè perfetta per i gialloblu, se si aggiunge poi che la Bassa Bresciana, capolista prima di ieri, è capitolata malamente sul campo della Dak lasciando dunque il primato alla corazzata di Inversini. Le problematiche di inizio stagione sembrano solo un lontano ricordo, il CazzagoBornato adesso viaggia a gonfie vele e nelle ultime sette giornate ha sempre vinto, ad eccezione della trasferta di Prevalle. Pensare che il grosso sia fatto sarebbe un errore madornale, ma in rosa sono presenti troppi giocatori navigati e dalla mentalità vincente perchè questo accada.
 
LA SORPRESA: Verolese
 
In un turno dove la classifica si è allungata nelle ultime posizioni, era fondamentale andare a punti nel difficile impegno casalingo con il Prevalle. I bassaioli hanno strappato un pareggio tutto sommato positivo, che muove la graduatoria e consente di mantenere la salvezza diretta non eccessivamente distante. Da sottolineare come sotto la guida di Lamberto Tavelli i numeri della fase difensiva siano nettamente migliorati. In quattro giornate, solo il CazzagoBornato, con un gol di Frassine, è riuscito a violare la porta della Verolese, imbattuta ora da ben tre turni. Ritrovare solidità ed equlibrio doveva essere il primo obbiettivo. E' stato centrato in pieno.
 
LA DELUSIONE: Vighenzi
 
Rallentamento considerevole per i gardesani, che dopo l'affermazione sul Prevalle si sono praticamente fermati. Nelle ultime quattro giornate è stato conquistato solo un punto, quello casalingo con il Rodengo Saiano. Forse l'ottimo avvio di campionato e il buon posizionamento maturato in graduatoria ha eccessivamente rilassato la formazione di Sandrini, apparsa nel recente periodo un po' troppo distratta. La Vighenzi deve sempre fare i conti con l'assenza di Festoni, fiore all'occhiello del mercato e vittima di un infortunio che lo terrà fuori ancora a lungo, a preoccupare maggiormente sono però i troppi gol incassati. Certo, perdere in casa con il San Lazzaro ci può anche stare, ma il trend in generale è negativo e va invertito al più presto.
 

banner assicurazione bottom

bsnews