Promozione: Ome e Bienno in risalita, il Prevalle rimane impantanato

Redazione
Tempo di borsino per le squadre di Promozione. Diviso per ogni categoria, il nostro borsino analizza le dinamiche delle formazioni bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme, sorprese,delusioni. Queste le nostre relative all'ultimo turno:
 
LA CONFERMA: Ome
 
Il momento difficile sembra alle spalle e ora i franciacortini per la prima volta da inizio stagione possono respirare un'aria abbastanza pulita. Serviva battere a tutti i costi il Saiano nel derby franciacortino, gli uomini di Torchio ci sono riusciti nonostante qualche sbavatura difensiva e possono quindi godersi tre punti davvero pesanti. Decisivi gli uomini che stanno facendo la differenza nel recente periodo, ovvero gli under 23 Furaforte e Corradini, ma nel complesso l'Ome ha fatto passi da gigante come collettivo. Anche nelle difficoltà adesso i biancoblu riescono a reagire. Vietato alzare le mani dal manubrio, la crescità però è netta e a dimostrarlo è soprattutto la classifica.
 
LA SORPRESA: Bienno
 
Vincere con il Montichiari di questi tempi non è impresa impossibile, i rossoneri hanno però limitato con merito una squadra forte che resta la capolista del girone e i cui valori sono indiscutibili. Grande merito ai camuni per aver trovato la rete del vantaggio a fine primo tempo e difeso con ordine il risultato nella ripresa, normale un po' di sofferenza nel finale, ma nel complesso il Bienno ha disputato una partita solida e di carattere. Riuscire a rubacchiare punti di qua e di là è fondamentale in chiave salvezza, conquistarne tre sul campo della regina deve essere motivo di enorme soddisfazione.
 
LA DELUSIONE: Prevalle
 
Rimangono invece impantanati nei bassifondi della graduatoria i valsabbini. La cura Zobbio per ora non sta dando i frutti auspicati, perchè sotto la gestione dell'ex tecnico di Orceana e Montichiari tra le altre sono arrivate due sconfitte casalinghe e un pareggio contro il San Lazzaro. Anzi, considerando che diverse squadre stanno trovando una quadratura allontanandosi dalla zona calda, la situazione in classifica è piuttosto peggiorata rispetto a tre settimane fa. Manca anche un pizzico di buona sorte, perchè dopo una partita come quella di domenica contro il Valgobbiazanano, tutto sommato equilibrata, prendere gol in pieno recupero e perdere rappresenta una beffa. E la salvezza diretta ora dista cinque punti.
 
 

stands

transped foot