Seconda: Villa Nuova lanciato, Padernese in rimonta, Virtus Manerbio stop

Redazione
Tempo di borsino per le squadre di Seconda Categoria. Diviso per ogni categoria, il nostro borsino analizza le dinamiche delle formazioni bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme, sorprese,delusioni. Queste le nostre relative all'ultimo turno:
 
LA CONFERMA: Villa Nuova
 
Vittoria autorevole a San Zeno, che allunga la striscia di vittorie consecutive a quota quattro e permette inoltre di rosicchiare due punti alla Voluntas Montichiari, bloccata nella neve di Concesio sul pari da un coriaceo Sant'Andrea. La stagione dei valsabbini è stata caratterizzata da un'altalena di emozioni, tre allenatori e risultati a volte sotto le aspettative. Il Villa Nuova ha peró diverse carte da giocarsi nel rush finale e sembra aver trovato finalmente una sua identità, riuscendo finalmente anche a lasciare la propria porta inviolata. Il momento è quello giusto.
 
LA SORPRESA: Padernese
 
Andare sotto di tre gol, rimontare, proteggere il risultato fino alla fine. Ai franciacorini vanno indubbiamente attribuiti dei demeriti per essersi trovati in svantaggio di tre gol dopo tredici minuti, ma allo stesso tempo c'è da riconoscere lo spirito combattivo che li ha contraddistinti nel rimettersi in sesto e riportare in equilibrio la sfida. Per gli uomini di Gatta è un punto che fa morale e parecchio utile ai fini della classifica: la quota salvezza è molto vicina, manca davvero poco. Più complicata la strada che porta a un posizionamento nei playoff, ma la Padernese ha mostrato che con il giusto atteggiamento tutto è possibile.
 
LA DELUSIONE: Virtus Manerbio
 
Compagine da tempo ambiziosa, ma che non è mai riuscita a centrare il definitivo salto di qualità. Anche per questa stagione i sogni di gloria, già di difficile realizzazione, si sono bruscamente interrotti nella sconfitta nel posticipo di domenica contro il Real Ghedi, compagine che si presentava al cospetto dei biancoverdi da penultima della classe. Un ko che di fatto esclude la Virtus Manerbio da un'ipotetica rimonta in chiave playoff. Le altre davanti stanno viaggiando a ritmi parecchio elevati, senza continuità è piuttosto complicato rientrare nei giochi. Per i bassaioli l'impresa è ormai irrealizzabile. Testa ora solo alla Coppa, dove la compagine di Bonfiglio proverà in tutti i modi a riscattare un percorso in campionato fin troppo claudicante in relazione alle ottime potenzialità della rosa.
 

stands

transped foot