Prima: il Pralboino ci crede, rinascita Bovezzo, Castrezzato ko amaro

Redazione
Tempo di borsino per le squadre di Prima Categoria. Diviso per ogni categoria, il nostro borsino analizza le dinamiche delle formazioni bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme, sorprese, delusioni. Queste le nostre relative all'ultimo turno:
 
LA CONFERMA: Pralboino
 
In un girone dominato dal Castiglione e dove anche il Marmirolo sta compiendo un ottimo percorso, rimanere aggrappati al treno playoff non è per niente semplice. Dando per scontata la vittoria finale dei rossoblu, resta da capire se si disputeranno gli spareggi promozione. I bassaioli grazie a tre vittorie consecutive si sono rimessi in sesto e sono ora terzi a undici punti dal Marmirolo, sarà fondamentale non sbagliare nel recupero di domani a Casalbuttano (altra partita dopo quella di Coppa che il Pralboino dovrà giocare alle 15.30) per riportarsi sotto la forbice. Gli uomini di Mondolo saranno poi chiamati a giocare cinque gare sulle sette restanti in casa, tra cui lo scontro diretto con il Marmirolo. Bisogna crederci.
 
LA SORPRESA: Bovezzo
 
Tornano alla ribalta i giallorossi, che danno segnali di vita e si rilanciano in ottica salvezza diretta. Fondamentale il successo nel derby contro il Navecortine, squadra invece in grande difficoltà e risucchiata nella zona rossa. Il Bovezzo ha offerto una prova di grande orgoglio rimanendo unita anche nelle difficoltà. A inizio secondo tempo infatti è rimasto in dieci per un fallo da rigore di Savoldi, che ha permesso a Giugni di realizzare l'1-1. In inferiorità numerica la compagine di Calvetti ha però gettato il cuore oltre l'ostacolo trovando il nuovo vantaggio e addirittura il terzo gol, per una vittoria dal valore inestimabile.
 
LA DELUSIONE: Castrezzato 
 
 
Dice presumibilmente addio ai sogni di primato la formazione franciacortina, che cade in quel di Lovere e vede il Fornovo, vittorioso sul campo difficile del Cenate Sotto, scappare a +8. E' vero, c'è ancora lo scontro diretto alla penultima giornata, ma il divario creatosi sembra oggettivamente troppo ampio per ambire a una rimonta. L'importante è non perdere fiducia e rimettersi subito in carreggiata sperando in un crollo della capolista o comunque con l'obbiettivo di arrivare nella migliore posizione possibile in ottica playoff. Non mancano i mezzi e le qualità per riuscirci.
 

banner assicurazione bottom

transped foot