logo app store
logo google play
logo facebook
logo twitter
logo logo cbs cuore
  • Saliscendi
  • 1
  • 2

Promozione, il Borsino: Real Dor, non chiamatela favola. Colpaccio Calcinato, Prevalle ancora a secco di vittorie

Tempo di borsino per le squadre di Promozione. Diviso per ogni categoria, il nostro borsino analizza le dinamiche delle formazioni bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme, sorprese,delusioni. Queste le nostre relative all'ultimo turno:
 
LA CONFERMA: Real Dor
 
Chiamarla favola sarebbe forse riduttivo, la compagine cittadina è ormai una realtà consolidata di questo campionato e l'ennesimo esempio che non sempre i “nomi” alzano il valore di un organico. Per ottenere soddisfazioni servono in primis determinazione e spirito di sacrificio, caratteristiche che in questo Real Dor spiccano prima di qualsiasi altra cosa. Il conto dei risultati utili consecutivi sale a nove, ovvero a tutte le partite dopo il ko alla prima giornata contro il Saiano, ieri un altro capolavoro contro il quotato (sulla carta...) Castel d'Ario, dove in ottica mercato invernale tirano venti di cambiamento che riguardano giocatori bresciani. Il 4-3 rifilato ai mantovani è l'emblema della voglia, dell'unione e della fiducia che attualmente possiede la compagine arancionera, senza ovviamente dimenticare il lavoro del tecnico Panina e del preparatore atletico Tessaroli. Il terzo posto è più che meritato.
 
LA SORPRESA: Calcinato
 
Il Real Dor accorcia addirittura dalla vetta, considerando il pareggio del San Lazzaro e il ko davvero inaspettato del Montichiari. Nel più classico dei testacoda, la formazione di Baresi scivola infatti contro il fanalino di coda Calcinato, che, dopo il successo in quel di Rodengo contro il Saiano, si ripete fuori casa anche nella sfida in teoria proibitiva contro la capolista. La differenza, come spesso accade, l'ha fatta Luca Paghera, autore della splendida acrobazia che ha deciso la partita. Lecita la sofferenza finale, dove non sono mancate le proteste del Montichiari per alcune decisioni del direttore di gara, ma stringendo i denti il Calcinato ha portato a casa l'intera posta in palio. Tre punti fondamentali che danno morale.
 
LA DELUSIONE: Prevalle
 
Ha gli stessi punti del Calcinato la compagine valsabbina, ma in estate le aspettative del club erano ben diverse. Si pensava di poter disputare un campionato di vertice, la verità invece è che il Prevalle dovrà sudare per uscire dalla zona playout. Il pareggio a Rovato non cambia più di tanto la situazione, anzi dopo i risultati di ieri gli uomini di Sella sono in ultima posizione, seppur in coabitazione con Calcinato e Sporting Club. L'astinenza dalla vittoria dura ormai da quasi due mesi e l'ultimo successo, datato 24 settembre, sembra lontano una vita. Non mancano nemmeno problematiche interne da gestire, con diversi giocatori scontenti che potrebbero decidere di cambiare aria. Clima non semplice per provare a risalire.
  • 1

transped 300x400

Colonna 4