logo app store
logo google play
logo facebook
logo twitter
logo logo cbs cuore
  • Saliscendi
  • 1
  • 2

Prima Categoria, il Borsino: Cellatica e S.C. Brescia, quattro giorni agli antipodi. Punto prezioso per il Sellero

Tempo di borsino per le squadre di Prima Categoria. Diviso per ogni categoria, il nostro borsino analizza le dinamiche delle formazioni bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme, sorprese, delusioni. Queste le nostre relative all'ultimo turno:
 
LA CONFERMA: Cellatica
 
Due vittorie esterne in quattro giorni rilanciano i gialloblu in vetta alla classifica. Sei punti pesanti che impressionano anche per il modo in cui sono arrivati. Nel recupero infrasettimanale, contro lo Sporting, gli uomini di Abrami furono in grado di ribaltare il doppio svantaggio, nella gara di domenica contro il Valtrompia, invece, il Cellatica ha rimontato due volte i Viola trovando nel finale la stoccata decisiva. Resta il tallone delle troppe reti incassate, ma il primato basta e avanza per essere davvero soddisfatti di quanto fatto finora.
 
LA SORPRESA: Sellero
 
Punto prestigioso per i camuni, che in un momento non facile fermano un avversario annunciato in grande forma come il Castrezzato. Nel derby bresciano del Girone F è uscita una partita particolarmente maschia, di grande intensità dove le due squadre hanno dimostrato di avere buoni valori a livello tecnico e caratteriale. L'1-0 di Poiatti a metà ripresa sembrava poter indirizzare la gara dalla parte del Sellero, ma il Castrezzato trovava quasi subito la rete del pari con un rigore di Della Monica. L'eroe del giorno in casa Sellero si rivelerà poi Sorteni, il quale nel finale parerà allo stesso Della Monica un altro rigore. Per proteggere un pareggio prezioso.
 
LA DELUSIONE: S.C. Brescia
 
Situazione inversa rispetto alla capolista per la compagine cittadina, che tra mercoledì e domenica incappa in due amare sconfitte casalinghe. Se da un lato uscire sconfitti contro il Cellatica può essere accettabile, nonostante i due gol di vantaggio, lo scivolone casalingo nella sfida con il Gussago, uno scontro diretto assolutamente da non perdere, rende davvero preoccupante la classifica della squadra guidata da Leonardi. Il gol di Stornati, arrivato a tempo praticamente scaduto, lascia lo S.C. Brescia al penultimo posto, in coabitazione con il Valtrompia. La quota salvezza diretta dista cinque punti. Urge una scossa.
  • 1

transped 300x400

Colonna 4