Prima Categoria: Borgosatollo in vetta, rinascita Gussago, Cellatica ancora ko

Redazione
Ripartono i campionati, ripartono i nostri Borsini. Divisi per ogni categoria, analizzano le dinamiche delle compagini bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme, sorprese, delusioni. Queste le nostre relative alla giornata appena disputata:
 
LA CONFERMA: Borgosatollo
 
Avevamo già riportato dell'avvio positivo di stagione, era però difficile immaginare che dopo la sesta giornata i biancorossi si sarebbero ritrovati da soli in vetta alla classifica. Va ricordato che il Borgosatollo è una neopromossa e la campagna di mercato estiva è stata intelligente, ma non certo faraonica. L'approccio con la nuova categoria è finora contraddistinto da umiltà e voglia di stupire, il giusto mix per provare a salvarsi il prima possibile per poi provare a divertirsi. Il primo posto è un premio meritato all'ottimo lavoro svolto fin qui.
 
LA SORPRESA: Gussago
 
E' ancora presto per recitare il “De profundis” della squadra franciacortina. In un turno in cui festeggiano i tre punti anche Saiano e Bovezzo, e quindi un'eventuale non vittoria avrebbe scavato un solco con le dirette concorrenti, il Gussago ritrova caparbietà e determinazione conquistando i primi punti stagionali. Sono tre, pesantissimi, contro un avversario valido (seppur in difficoltà) come l'Urago Mella. Possono rappresentare la svolta di una stagione nata sotto cattivi presagi, ma che con lo spirito visto domenica si può ancora risollevare.
 
LA DELUSIONE: Cellatica
 
C'era curiosità per capire come i gialloblu, dopo le tre vittorie consecutive nelle prime tre giornate, avrebbero superato il trittico Bienno-Urago Mella-Rodengo Saiano. Impegni non semplici, ma vedere il Cellatica uscire con zero punti era per certi versi impensabile. Invece è andata proprio così, tra l'altro con punteggi piuttosto ampi: basti pensare che nelle ultimi 180' la squadra di Abrami ha segnato due gol subendone addirittura otto. Appuntamento mancato con un ulteriore salto di qualità, ma le potenzialità del Cellatica non sono in discussione.
 

banner assicurazione bottom

transped foot