Eccellenza: Bedizzolese di carattere, che crescita per l'Orceana. L'Orsa si fa male nel finale

Redazione
Ripartono i campionati, ripartono i nostri Borsini. Divisi per ogni categoria, analizzano le dinamiche delle compagini bresciane già nelle ore successive alle partite della domenica. Dividiamo le squadre prescelte in conferme, sorprese, delusioni. Queste le nostre relative alla giornata appena disputata:
 
LA CONFERMA: Bedizzolese
 
Sofferta, maturata nel finale, ma fortemente voluta. La Bedizzolese chiude una settimana impegnativa al meglio: dopo aver strappato in piena emergenza un buon punto contro l'Orsa e  passato il turno di Coppa, i granata espugnano di misura il campo di un Vobarno reduce da due vittorie consecutive. Prova di grande carattere e cinismo, i tre punti consentono di allungare sulla zona rossa e di consolidare la zona playoff. Tra le note positive anche il debutto in campionato di Tognazzi, tra i migliori in campo e autore di almeno un paio di interventi decisivi. La rosa a disposizione del tecnico Valotti è sempre più completa e non a caso le soddisfazioni stanno arrivando.
 
LA SORPRESA: Orceana
 
Impegno in settimana anche per i bassaioli, che mercoledì hanno ospitato il Brescia in amichevole per l'inaugurazione del nuovo impianto di Orzinuovi. Contro il Casazza c'era da riscattare il ko casalingo contro la Vertovese, una partita ben disputata dagli uomini di Quartuccio che però non avevano concretizzato la mole di gioco creata. Nella trasferta bergamasca l'Orceana ha trovato fin da subito il giusto cinismo, realizzando con Seghezzi dopo cinque minuti la rete del vantaggio. Un vantaggio ben gestito e difeso nel finale. Tre punti d'oro per una squadra che dopo le tre sconfitte iniziali sotto la gestione Zanchini sembra rinata e ad oggi sarebbe salva senza dover disputare i playout, cosa impensabile dopo i primi 270' di campionato.
 
LA DELUSIONE: Orsa Iseo
 
La gara di domenica contro l'Albinogandino rappresenta alla perfezione la prima parte di campionato disputata dai sebini. La squadra di Rosin ci mette cuore, generosità e qualità, ma vuoi per episodi sfortunati o cali di concentrazione esce alla fine sconfitta. L'Orsa era passata in vanataggio con Rusconi, poi ha avuto la forza di rimontare dall'1-3 al 3-3, prima dell'incredibile beffa a una manciata di secondi dal triplice fischio finale. 4-3 per l'Albinogandino e quinta sconfitta in nove partite. Il morale è sempre più a terra, ma soprattutto non si trovano rimedi in fase difensiva. 
 

banner assicurazione bottom

transped foot