Premi   Tornei Notturni

Polpenazze, l'albo d'oro: dal 1979 ad oggi, tutti i vincitori

Il 39° Torneo Notturno di Polpenazze ha chiuso i battenti ed è tempo di bilanci. Soprattutto, è tempo di estrarre dagli archivi l'albo d'oro. Oleodinamica Marchesini finisce per la terza volta consecutiva sul podio, mostrando un'invidiabile continuità di prestazioni a questi livelli, ma la vittoria resta stregata: se la aggiudica per la prima volta la Carrozzeria Fop, sesto vincitore diverso negli ultimi sei anni.

Torna in auge invece il Resto del Maury, che rappresenta la storia del torneo stesso. A tre anni di distanza, torna sul podio: per l'assalto alla vittoria, che manca invece dal 2012. Appuntamento all'anno prossimo, nell'edizione del quarantesimo, per loro e per tutti... 

Questo è l'albo d'oro completo:

Redazione

Fop Carrozzeria, prima gioia a Polpenazze! Vittoria per 4-2 nella finalissima, ecco cronaca e tabellini dell'incontro. Terzo posto per Resto del Maury

Ci si attendeva grande spettacolo, è arrivata una sfida soprattutto intensa,  dove scintille e polemiche nel finale non sono mancate. La legge del campo comunque regna sovrana e la vittoria di Fop Carrozzeria è meritata, come ammettono con sportività anche diversi rappresentanti di Oleodinamica Marchesini.
Redazione

A Polpenazze è il giorno del giudizio: la presentazione della finale con i duelli ruolo per ruolo. Partita speciale per l'ex Bardelloni, Marchesini si affida al blocco storico

Ecco la finale più attesa, i pronostici questa volta hanno fatto centro. Fin dalla prima fase era chiaro come Carrozzeria Fop/Tabaccheria Ang. Corso Garibaldi e Oleodinamica Marchesini/Lombarda Fondazioni avessero qualcosa in più rispetto alle rivali e che le due squadre, salvo incroci precedenti determinati dal tabellone, si sarebbero sfidate nell'atto conclusivo del torneo.
Redazione

Polpenazze, la finale è Oleodinamica Marchesini-Fop: non riesce la rimonta a Bonpress, nona vittoria in nove partite per Bardelloni e soci

Polpenazze, giovedì, conoscera la sua regina dopo una maratona lungga 7 settimane. La finale è quella più attesa, probabilmente la più giusta, tra le due formazioni apparse subito capaci di direzionare a proprio favore il torneo. La Fop, stasera, ha conquistato la nona vittoria in nove incontri nella semifinale di ritorno contro il Resto del Maury, orgoglioso nel riportarsi sul 2-3 con una doppietta di Cama: servivano però altri due gol ed è arrivato invece il morso di Emanuele Bardelloni, che giovedì in finale sarà il grande ex contro quell'Oleodinamica Marchesini, al terzo podio consecutivo, che nel 2015 portò in finale (persa poi con la Masfer) a suon di gol. I ragazzi di Rizzola avevano 4 reti da gestire sulla Bonpress e hanno portato a termine la missione pur perdendo 3-2 una gara, tuttavia, mai in discussione: dopo il 9-5 dell'andata, l'Oleodinamica anche stasera si era portata avanti sul 2-1 prima del sussulto finale di un avversario che tra due giorni contenderà al Resto del Maury. Una certezza c'è già: avremo una vincitrice inedita, nè l'una nè l'altra hanno mai alzato il trofeo che cambierà padrone per il quarto anno consecutivo.

Redazione

Polpenazze, andata semifinali: show Oleodinamica, una formalità per la finale. Fop batte Reto del Mauy di misura: battaglia ancora aperta

La dinamica delle semifinali, a Polpenazze, ha come risvolto negativo la diminuizione del pathos sportivo, nella gara di ritorn, se quella d'andata è finita in modo detto. E così è stato, nel penultimo atto di una sfida a distanza che gioveddì potrebbe unire le due grandi favorite all'ultim atto. Una contro l'altra. Situazione più che abbordabile per Oleodinamica Marchesini che si è imposta 9-5 contro Bonpress in un match che ha riservato grande spettacolo, soprattutto per merito di alcuni intepreti. Stellare Ghisalberti da una parte (tripletta personale, così come i fratelli Lauricella), forse miglior giocatore di tutto il torneo. Per Bonpress ci ha provato Mazza, al rientro, autore di una tripletta. La mancanza dello squalificato Peli si è fatta sentire.

Redazione
 

vaia car

transped foot