Premi   Tornei Notturni

Maclodio, non solo Sodinha: Unipol Sai fa l'impresa, batte Sgroi nonostante De Luca ed è in semifinale

Il Gran Notturno di Maclodio ha la prima semifinalista ed è l'immagine perfetta di cosa rappresentino i tornei notturni. Un mondo a parte, dove non sempre conta il blasone. L'amicizia, l'unione delle forze e le doti tecniche spesso valgono di più. Lo dimostra la vittoria a sorpresa di Unipol Sai - ma di sorpresa ormai non si può parlare - contro Sgroi On Time, una corazzata che ieri sera poteva contare persino su Giuseppe De Luca, quest'anno in B a Vicenza. Un crac potenziale, disinnescato però da Antonini e compagni nonostante siano rimasti in inferiorità numerica per l'espulsione di Bertolini. E' finita 4-3 con un Delazer miracoloso: Unipol Sai è in semifinale, Sgroi on Time per arrivarci dovrà vincere la partita di spareggio con le sopravvissute dal tabellone perdenti.
 
Redazione

Porzano, prima fase agli sgoccioli: goleada Fiolini, Me-Ga vince la sfida al vertice, Spurghi and Agro elimina Dekor Pav

Il Torneo di Porzano si invola verso la seconda fase e ha emesso buona parte dei verdetti (si qualificano le prime 3 di ogni girone). Ieri, oltre alla goleada di Fiolini sui Mandingo Boys, bella vittoria di Me-ga su Tecnocasa e, soprattutto, il 4-2 di Spurghi and Agro che elimina dal torneo la Dekor Pav.
 
Questi i tabellini, mercoledì ultimo turno della prima fase:
Redazione

Maclodio, Bar Sport e Carrozzeria Grazioli: i primi a valanga, i secondi si impongono al supplementare contro Arredare Loda

Se ne è andata anche la seconda settimana della quarantesima edizione del Gran Notturno di Maclodio, che continua a regalare emozioni e sorprese in ogni serata. Ieri, nel secondo turno del tabellone perdenti (le squadre ora sono rimaste 8, equamente divise tra "vincenti" e "perdenti"), Bar Sport ha estromesso la Sag in modo inequivocabile con un 9-2 propiziato dal poker di Franchi.
 
Di diverso tenore la seconda sfida: Carrozzeria Grazioli è rimasta in gioco battendo Arredare Loda, che faceva leva sul consolidato blocco che vinse due anni fa, solo grazie a un guizzo di Filiciotto nel tempo supplementare. Era stato lui stesso a trascinare la partita all'extra time segnando il gol del pareggio all'ultimo assalto nei regolamentari. Partita bella, vibrante, spettacolare. Aggettivi che sono propri anche del torneo più intenso della provincia, che tra 10 giorni avrà la propria regina.
Redazione
 

bsnews

transped foot