Premi   Tornei Notturni

Paolo Zanini, incubo finito. E' tornato a casa, dopo la visita della Curva Nord e il videomessaggio di Caracciolo

Adesso l'incubo è davvero finito. Paolo Zanini sta bene, come ripetiamo da giorni sui nostri canali social dove l'affetto incontenibile dei bresciani per il piccolo calciatore tredicenne, vittima di un arresto cardiaco domenica durante la finale Esordienti del Torneo di Porzano, è stato evidente e commovente.

Ieri Paolo è uscito dall'Ospedale Civile, sereno e sorridente, insieme a mamma Roberta e papà Giancarlo. Prima di lasciare la stanza dove era ricoverato da domenica sera, quando era arrivato in condizioni molto gravi, ha ricevuto la visita di una delegazione della Curva Nord Brescia che gli ha portato in dono maglia, pantaloncini e fascia da capitan di Andrea Caracciolo che ha anche salutato Paolo con un videomessaggio.

Redazione

Polpenazze, la seconda semifinale è Fop-Resto del Maury. Sabato inizia il penultimo atto, giovedì 20 la finale

Tutto come da pronostico a Polpenazze nell'ultima serata dedicata ai quarti di finale, ma il ritorno nelle prime 4 del Resto del Maury a tre anni di distanza dall'ultimo podio (2014) è costato non poca fatica a Boglioni e compagni, che hanno mantenuto il gol di vantaggio maturato all'andata pareggiando 2-2 contro gli Amici di Ale, tra le rivelazioni del torneo, arrivati a un passo dal prolungare la contesa ai tiri dal dischetto. Nel finale, momenti di tensione dopo l'espulsione di Portesi. Nel mirino, non una novità in questa edizione, l'arbitraggio.
 
Nell'altra semifinale, tantissimi gol tra Fop e Acquolina in bocca che, già sotto di tre lunghezze, non è riuscita nella rimonta e nemmeno nel tentativo di vittoria: Fop arriva alle semifinali (proprio contro il Resto del Maury) con il ruolino di marcia immacolato. 7 vittorie su 7, nessuna delle altre tre contendenti può vantare lo stesso score anche se tutte le semifinaliste - entrate dunque in zona premio - sono imbattute.
Redazione

Porzano, Fiolini Costruzioni/Nutristar/Studio Conzadori in trionfo per la terza volta consecutiva. Il resoconto di una serata dove le polemiche non sono mancate

Si gioca regolarmente a Porzano, dopo il grave episodio di domenica (le condizioni di Paolo sono sempre più rassicuranti). Doveva essere una festa, lo è stata solo in parte, perchè questa edizione del torneo di Porzano verrà anche ricordata per le polemiche scaturite dall'arbitraggio del signor Farina da Brescia, subissato dai boati di disapprovazione del pubblico sia durante la gara sia dopo il triplice fischio finale. La legge del campo è assoluta e in maniera legittima la storica squadra vincitrice a Porzano deve festeggiare, comprensibile però il rammarico dell'altra finalista, che comunque ha dato battaglia con grande onore fino alla fine.
Redazione

Polpenazze, la prima semifinale è Oleodinamica Marchesini-Bonpress. Eliminate Artekromo e Calciobresciano. Resto del Maury di misura nell'andata

Gli ultimi 9 giorni del Torneo di Polpenazze iniziano con due verdetti pesanti. Sono Oleodinamica Marchesini e Bonpress le prime a qualificarsi per le semifinali e saranno proprio loro a scontrarsi in una delle due sfide. Entrambe entrano già in zona premi, primo grande traguardo di un torneo estenuante che entrambe hanno condotto da protagoniste sin dalle fasi a gironi.
 
I primi, dopo aver avuto via libera per il ricorso (respinto) di Artekromo in merito alla posizione regolamentare di Sodinha nella gara d'andata, hanno battuto 5-2 Artekromo nel ritorno suggellando una doppia, netta, affermazione, con il solito Ghisalberti nelle vesti di trascinatore.
Redazione

Porzano, la famiglia Zanini tira un sospiro di sollievo: "Dai medici notizie confortanti". Emergono nuovi dettagli: provvidenziale l'intervento del dottor Politi, volontario del torneo di turno alla cassa

"Le confermo che c'è spazio per l'ottimismo. Dai medici abbiamo ricevuto notizie confortanti. Paolo è sereno e in questo momento sta rispondendo ai mille messaggi dei suoi amici. Grazie!". Alle 21.08 abbiamo ricevuto questo messaggio da Giancarlo Zanini, padre di Paolo, il ragazzino di 13 anni che domenica sera ha avuto un malore nel corso della finale della categoria Esordienti che avrebbe dovuto fare da apertura all'atto finale della venticinquesima edizione del torneo di Porzano. Paolo è rimasto sorpreso e commosso per le tante testimonianze d'affetto ricevute (saper rispondere ai messaggi è a sua volta un buon segnale sul positivo funzionamento del sistema cerebrale), il telefono gli è stato lasciato per circa mezz'ora e poi è tornato a riposare. Sembra anche che abbia chiesto il risultato della partita. Quando gli hanno riferito che era stata sospesa, ha auspicato di poter tornare a giocarla tra un mese.

Redazione

Paolo Zanini è uscito dal coma e sta bene: ha riconosciuto i genitori, ha parlato con tutti

Il peggio è passato: Paolo Zanini è fuori dal coma. Svegliato verso le 8.30 dal coma farmacologico, ha riconosciuto i parenti e ha parlato con tutti. Visitato nuovamente, i medici hanno confermato che il cuore non ha subito danni. Si valuterà in seguito se siano emersi danni cerebrali (permane un cauto ottimismo anche su questo fronte), ma quel che conta è che il ragazzo sarebbe in ripresa dopo la drammatica serata di ieri.
 
Attimi drammatici che non vorrebbe vivere mai nessuno, figuriamoci quando a essere coinvolto è un ragazzo del 2004, Paolo Zanini, che insegue un pallone. Prima delle finali dei grandi (rinviate a mercoledì), va in scena l'ultimo epilogo del torneo riservato agli Esordienti.
Redazione

Polpenazze, andata dei quarti con le stelle: Oleodinamica Marchesini (con Sodinha) e Fop già sul +3, Artekromo (con Bertani) fa ricorso, Bonpress vince 4-3 in rimonta su Calciobresciano.it

L'andata dei quarti di finale a Polpenazze regala grandi nomi, vittorie che sanno di verdetti e le solite immancabili polemiche. Quella più clamorosa arriva dalla prima sfida tra Oleodinamica Marchesini e Artekromo che, pur rinforzata da Bertani (ex Novara e Samp) e Broggini, ha perso 4-1 contro un Ghisalberti stellare (tripletta, è in stato di grazia). E contro Sodinha, grande ex (con i lumezzanesi giocò a Maclodio), entrato in campo nel secondo tempo. Il contratto con il Mestre (Lega Pro) risulterebbe non ancora firmato, ma Artekromo ha comunque inoltrato ricorso sostenendo che un giocatore professionista non possa giocare a Polpenazze. Almeno ufficialmente, fino a lunedì Felipe è svincolato: la vittoria sul campo, che profuma intensamente di semifinale, non dovrebbe essere cambiata a tavolino.
Redazione
 

vaia car

transped foot