Frusconi, addio forzato al Cazzagobornato: "Non me l'aspettavo. Qui ho scritto pagine importanti, ne scriverò ancora altrove". Il successore? Tutti gli indizi portano a Gandossi

Redazione

Ora è ufficiale, anche se la notizia era già nell'aria dopo la nostra anticipazione di lunedì. Da martedì sera Jimmy Frusconi non è più un giocatore del Cazzagobornato.

La società franciacortina ha incontrato il portiere e gli ha comunicato che non rientra più nei piani della club. "C'è poco da dire, di certo non me l'aspettavo - ha commentato Frusconi -, ma a quanto pare è venuta meno la fiducia nei miei confronti dal punto di vista tecnico. Il club intende puntare su altri giocatori nel mio ruolo. Lo accetto, anche se mi dispiace. Sono situazioni che fanno parte del calcio e io pratico questo sport da tempo. Ringrazio il Cazzagobornato per questi quattro anni insieme. Per me è stato fantastico scrivere insieme ai miei compagni pagine importanti della storia di questa società portandola dalla Prima Categoria all'Eccellenza. Fatico a comprendere come possa essere cambiato tutto nel giro di pochi mesi, ma da parte mia non c'è nessun rancore. Andrò a caccia di nuove sfide, sono convinto di avere ancora molto da dare".

L'occasione per dimostrarlo arriverà presto. Il telefono del numero uno ha già iniziato a squillare e pare che sulle sue tracce si siano già fiondate alcune compagini di Eccellenza, ma non solo. Il suo nome è anche sul taccuino del Real Dor.

Il direttore sportivo gialloblù Marocchi spiega così la strategia del Cazzagobornato: "Il nostro intento è quello di iniziare da subito a tracciare le nuove prospettive per il futuro della squadra. Il profilo di Frusconi, pur importante, non rientrava più nelle linee guida che abbiamo deciso di imporci. Chi prenderà il suo posto? Per ora siamo assolutamente coperti con il giovane Gritti, che ha fatto bene nelle ultime uscite, ma la nostra intenzione è affiancargli un altro portiere, poi deciderà il mister". 

Ufficialmente la società prende tempo, ma tutti gli indizi sul portiere che raccoglierà l'eredità di Frusconi portano ad Enrico Gandossi, classe '88 ex Bassa Bresciana.

 

vaia car

transped foot