Partenza diesel in campionato per le squadre di C2 e Serie D

Redazione

Lo scorso weekend teneva a battesimo cinque delle sei formazioni bresciane di futsal, impegnate nella prima giornata dei rispettivi campionati, C2 e Serie D.

 

Due pareggi in C2, tre sconfitte in D, seppur col minimo differenziale. Un impatto non semplice da assorbire, il livello è alto e le nostre rappresentanti dovranno lottare tutta la stagione per ottenere gli obiettivi prefissati. Polpenazze e Travagliato (nella foto) cominciano con un pari interno la loro avventura in C2. Contro il Sandonato sono i gialloblu a trovare il vantaggio, dopo un primo tempo a reti inviolate: è Ottolini a far esultare mister Pezzotti e tutta la banda. I milanesi però non mollano e sul finire del match trovano il pareggio grazie a Frate. A Travagliato, intanto, i padroni di casa e lo Zelo stanno mettendo in piedi una partita spettacolare: finirà 2-2, con continui stravolgimenti di fronte e inerzia, e ben sette pali colpiti dai bresciani. Madotto porta avanti lo Zelo dopo appena 5 minuti, sfruttando il buon pressing adottato dalla formazione viaggiante. Andrea Pizzi riporta l'equilibrio a metà frazione, ma quattro giri di lancette dopo Martinenghi fa 2-1. Alla prima azione della ripresa è ancora Andrea Pizzi a cacciarla dentro, per un 2-2 che non cambierà fino al triplice fischio.

 

Sconfitta in volata per tutte e tre le formazioni nostrane di Serie D. Punteggio inusuale per il calcio a 5 a Lumezzane, dove la Fortitudo Busnago passa per 1 a 0. Un po' la sfortuna, un po' qualche decisione dubbia da parte del fischietto incaricato, un po' l'imprecisione in zona gol, fatto sta che i valgobbini restano a bocca asciutta, non riuscendo a convertire un largo dominio della palla e venendo infilzati da Gallelli. Tutt'altro svolgimento, ma stesso esito, per le altre due bresciane. Il Rovato arriva tardi alla partita, quando gli avversari sono già avanti 4-0; sbagliato l'approccio ai Red Bulls di Codogno, i bluazzurri hanno il grande merito di credere alla rimonta, arrivando a sfiorarla: Turelli, Moschino, Prela, Kodraziu e due volte Andreoli spingono i franciacortini, ma gli ospiti riescono comunque a gestire il largo vantaggio iniziale, chiudendo i giochi sul 7-6. Una rete di gap anche nella trasferta mantovana del Calcinato. Contro i virgiliani finisce 4-3: per i rossoblu reti di Corsini e Leali in apertura e di Russo in chiusura di primo tempo, nella ripresa tuttavia non ci sono acuti e il Mantova si porta a casa i 3 punti.

 

L'unica gioia del fine settimana arriva dalla C1 e da Morbegno, dove il Desenzano piega 3-2 l'Olympic dopo una gara tiratissima ed incerta fino alla fine. I ritmi blandi dei primi minuti vengono destati da Redaelli, che dà l'1-0 ai sondriesi. Poco dopo il destro di Semmah paga i soliti dividendi su punizione, mentre Ramazzotti è decisivo a fine frazione nel negare il nuovo vantaggio casalingo. Appuntamento solo rimandato a inizio secondo tempo, quando Passerini approfitta di una disattenzione generale per marcare il 2-1. Qui i blaugrana cambiano finalmente passo, trovando prima il punto del 2-2 con Miloni e poi, allo scadere, il gol della vittoria, siglato dal mancino di Alessandrini. Il Desenzano sale così a quota 6 dopo tre giornate, un ottimo bottino per iniziare al meglio il campionato.

 

Tanta carne al fuoco nel prossimo turno: venerdì Desenzano-Aurora Extra (primi a punteggio pieno), Carugate-Travagliato, Zelo-Polpenazze, Argonese-Lumezzane, Calcinato-Ippogrifo e Marcellini-Rovato.

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk