Il Brescia Femminile si presenta. Bragantini: "Obiettivo salvezza, ma proveremo a fare di più"

Redazione

Il Brescia Calcio Femminile è pronto a ripartire. La presentazione delle Leonesse è avvenuta nella loro nuova tana: il Comunale di Rodengo Saiano.

 

Oltre alla squadra e alla dirigenza biancoblù sono intervenuti anche i dirigenti di Ospitaletto e Rodengo Saiano FC che, insieme al Brescia Calcio Femminile, hanno costruito una sinergia di rilievo.

 

Il presidente dell’Ospitaletto Giuseppe Taini ha voluto salutare l’avvio di stagione delle Leonesse: "Abbiamo preso in gestione questo impianto insieme per far sì che le Leonesse possano avere finalmente uno stadio adeguato alla loro fama e alle loro ambizioni, che speriamo che si consolidino. Ma questo è solo il primo passo: noi crediamo nel calcio femminile e siamo convinti che si svilupperà sempre di più, e ci sarà poi un'integrazione ancora più forte tra le nostre società per produrre un’aggregazione importante in quest’area della Franciacorta così vicina alla città di Brescia per costituire qui un polo di eccellenza del calcio, sia maschile che femminile. I miei più sinceri auguri e un grande in bocca al lupo per la stagione appena iniziata". 

 

Dopo la sfilata delle Leonesse e la presentazione, una per una, è stata la volta dello staff tecnico, guidato da mister Simone Bragantini: "E’ stato un buon inizio, poi si può sempre fare di più chiaramente. Non dobbiamo dimenticare che siamo neopromosse e che il ripescaggio è arrivato il 4 di agosto. Ci ritroviamo a giocare una Serie B che sarà difficile e impegnativa ma fa parte del dna del Brescia Calcio Femminile provare a fare sempre di più e meglio ed essere protagonisti su tutti i campi. Ci alleniamo da cinque settimane, quindi siamo ancora in una fase di cantiere aperto. Per quanto riguarda la rosa c'è il giusto mix tra giovani di belle speranze e giocatrici di categoria che danno quel qualcosa in più in termini di conoscenze necessarie in Serie B. È un piacere allenarle perché hanno fame e passione". 

 

In chiusura, le dichiarazioni del presidente Giuseppe Cesari: "Siamo contenti di giocare la Serie B, però dobbiamo essere consapevoli che siamo una matricola perché ripescati, oltretutto poco tempo prima rispetto all’inizio della stagione. Però questo non deve essere un alibi perché si entra in campo sempre per vincere. Poi è chiaro che ci sono squadre attrezzate e costruite per la promozione, mentre il nostro primo obiettivo deve essere la salvezza. Però sono sicuro che non sfigureremo su nessun campo. Ringrazio il presidente dell’Ospitaletto Taini perché con pochi incontri siamo riusciti a creare qualcosa di importante e insieme col Rodengo Saiano FC prendere un centro sportivo, questo di Rodengo, che ha pochi eguali in giro, quindi siamo molto orgogliosi di poter giocare qui e sono sicuro che grazie alla loro forza ed esperienza potremo raggiungere nuovi traguardi. Chissà, magari tornare dove eravamo, anche se è solo un sogno visto che i tempi sono molto cambiati. Ringrazio il Commissario prefettizio Stefano Simeone, l’ingegnere del Comune di Rodengo Saiano Enzo Zogno e tutti i collaboratori che si sono spesi affinché questa pratica di presa in gestione potesse avere luogo nonostante il commissariamento del Comune. Ci auguriamo che questo campo ci porti fortuna e ci aiuti a conquistare tanti risultati positivi".

 

Rosa Brescia Femminile

Portieri: Sara Cogoli (2001); Aurora Gilardi (2004); Giulia Meleddu (1997).

Difensori: Denise Brevi (1988); Elisa Galbiati (1992); Angela Locatelli (1988); Chiara Pedemonti (1999); Federica Parsani (1996); Michela Verzelletti (2001); Chiara Viscardi (1999).

Centrocampisti: Chiara Barcella (1992); Veronique Brayda (1995); Laura Ghisi (1998); Vanessa Lazzari (2000); Serena Magri (2001); Cristina Merli (1995); Karin Previtali (1986).

Attaccanti: Mara Assoni (1995); Luana Merli (1987); Mirella Capelloni (1991); Gaia Farina (2002); Alessia Martino (1997); Chiara Massussi (1995); Sofia Pasquali (2001); Camilla Ronca (1999).

 

 

 

.

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk