Il Castiglione affida la panchina a Manini. Sarà allenatore manager

Redazione
 

La prima società a tracciare una nuova linea tecnica con uno sguardo al post Covid-19 è stato il Castiglione del presidente Laudini.

 

Nei giorni scorsi la decisione di esonerare l'allenatore Ivan Pelati, motivata dal desiderio di sposare una nuova filosofia, maggiormente legata al territorio e alla storia del club rossoblù. 

 

 

L'erede del mister è la più classica delle soluzioni interne: si tratta di Gianluca Manini, già direttore tecnico e pronto a ricoprire un incarico "all'inglese", quello di allenatore manager.

 

 

Il Castiglione ha argomentato così la nuova investitura sulla sua pagina Facebook ufficiale: "Abbiamo affidato la prima squadra al tecnico Gianluca Manini, persona di assoluta fiducia e capacità all’interno della società. Il tecnico, oltre al ruolo di allenatore della formazione di Eccellenza, avrà responsabilità di «manager», svolgendo il mercato assieme ai vertici societari del club".

 

Ci sono novità anche nell'assetto societario: "Al presidente Andrea Laudini si affianca il direttore generale e vice presidente Giancarlo Perani. Livio Gallina sarà il responsabile dell’area amministrativa ed il vice-direttore generale. Fabrizio Cozzani responsabile del settore giovanile, con Luca Cavicchioli nel ruolo di vice-responsabile del settore giovanile. Le sei figure sopracitate sono tutte persone di Castiglione delle Stiviere. Infine, la società è al lavoro nella definizione degli organici e dei tecnici per la prossima stagione agonistica e ne darà comunicazione ufficiale nel corso delle prossime settimane".

 

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk