Ghedi e Montorfano giocano la carta della fusione. In Eccellenza a Rovato

Redazione
 

Ridimensionamento, rinascita, cambiamento. In queste settimane si è parlato molto del calcio post Covid e del pallone che verrà. Molte società attendono i verdetti definitivi della Figc per disegnare il futuro, ma qualcuno si è già mosso.

 

È il caso di Ghedi e Montorfano Rovato, che pare abbiano deciso di unire le forze imbastendo un progetto comune e mettendo sul tavolo la carta della fusione.

 

 

La dimensione del nuovo sodalizio sarebbe l'Eccellenza, categoria in cui militano i biancoverdi, il cui focus riguarderebbe soprattutto Prima squadra e Juniores, mentre il Montorfano (attualmente in Promozione) porterebbe avanti nel segno della qualità l'importante lavoro di semina in un settore giovanile rinnovato. La nuova casa del neonato club bassaiolo per le partite domenicali sarebbe lo stadio di Rovato.

 

 

La discussione tra le due società sembra essere ben avviata, ma è ancora presto per definire gli assetti societari, che emergeranno nelle prossime settimane insieme ai dettagli dell'operazione. La via delle fusioni potrebbe essere percorsa anche da altre realtà di ogni livello e categoria: una soluzione per fare sistema in tempo di crisi superando i campanilismi.

 

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk