Palazzolo in paradiso, Desenzano all'inferno. Per Delleseverolese e Orsa c'è il purgatorio

Redazione

palazzolo_campione

Palazzolo in serie D, Desenzano e Stezzanese in Promozione, Delleseverolese e Orsa si issano ai play out senza incrociarsi. Tutto sommato, per le bresciane, va più che bene così, specie per come si erano messe le cose nell'ultima parte di campionato, quando anche gli iseani sembravano destinati a salutare la categoria senza spareggi e il Folzano pareva in crisi nera.

 

Nella foto mister Zobbio portato in trionfo

La squadra di Tarana invece si salva, Bullegas con pazienza tesse la tela che porta alla sfida con il Valcalepio (un remake del match del 25 aprile, risolto con polemiche nei minuti di recupero) e il Palazzolo, finalmente, può festeggiare il salto di categoria al termine di un'annata da record. Scanzopedrengo, Grumellese, per alcuni anche il Ciliverghe, sembravano più attrezzati della squadra costruita e allenata da Zobbio. I biancocelesti hanno invece preso la vetta sin dall'avvio, trascinati dalla carica di molti giocatori dati per finiti (Girelli, Slanzi, Bellotti, Pedroni, Bosetti, Biancospino) e da alcuni giovani terribili, su tutti Donati, che ha poi lasciato il posto a Cantoni da gennaio quando il cognato di Hubner è arrivato a Palazzolo per pensare davvero in grande. Obiettivo centrato. Con fatica, anche nell'ultimo atto, contro un Valcalepio costretto a vincere per salvarsi. La rete dello stesso Cantoni in avvio ha però reso la gara in discesa e il pari di Zanardi, nel quarto d'ora finale, non è bastato per la rimonta. Un risultato che ha favorito tutte le altre bresciane in lotta salvezza. 
A Folzano (avanti nella differenza reti complessiva) e Travagliato è bastato un pareggio, a Ghisalba e Grumello, per stappare lo champagne. Nei bassifondi, invece, è stata provvidenziale la rimonta dello Scanzopedrengo con la Stezzanese per spianare il cammino all'Orsa, nel frattempo corsara in Valcamonica con il gol del solito Antonioli. La Delleseverolese, sconfiggendo il Sarnico, si era già messa al sicuro. Per il Desenzano, nulla da fare. Contro un Nuvolera salvo, non è giunto il successo che consentiva di sperare. Sarebbe comunque bastato a poco. Con Orsa e Colognese a 34, anche 33 punti non sarebbero bastati. Un triste epilogo per una piazza gloriosa della provincia, non solo a livello calcistico, passato in 12 mesi dal sogno serie D alla Promozione e al rischio sparizione. Scende con la Stezzanese, mentre gli spareggi vedranno la sfida incrociata Brescia-Bergamo con Orsa-Valcalepio e Colognese-Dellese. Gare d'andata in quest'ordine, Valcalepio e Dellese godranno del fattore campo al ritorno e del successo in caso di parità di gol (non contano le reti segnate in trasferta) grazie alla migliore posizione in classifica al termine della stagione regolare.
 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk