Equilibrio in classifica, tra preoccupazioni e sorrisi

Redazione

desenzano_sancolombano

È troppo presto per fare bilanci o previsioni, ma le prime indicazioni stagionali emergono dall’erba di campi di tutta la Lombardia e nella folta truppa delle bresciane di Eccellenza inizia già ad esserci qualche preoccupazione.

Il cielo è grigissimo sopra Desenzano, dove la formazione di Cartesan resta inchiodata a zero punti in classifica dopo la batosta rimediata in casa contro il Sancolombano. Mucchetti protagonista in negativo. Per lui un’autorete ed un’espulsione evitabilissima che agevola non poco il poker ospite.

ciliverghe_palazzoloIl cielo non è sereno nemmeno sull’altro lago, quello sebino. Anche l’Orsa, infatti, deve fare i conti con un avvio stagionale deludente. A Verolanuova è arrivata la terza sconfitta consecutiva – coppa compresa – e la faccia di Nember nel dopogara era tutta un programma. Poma e compagni sono ancora lontanissimi dalla sua concezione di squadra. Al di sotto delle aspettative anche la neopromossa Ciliverghe, giunta ai nastri di partenza al settimo cielo dopo i fuochi d’artificio del mercato. L’undici di Manini si fa travolgere dal Palazzolo, trascinato dalla coppia gol Gullit – Giordano e l’alibi della sfortuna (un legno a testa per Tagliani e Quaresmini) non può bastare alla luce di ciò che si è visto in campo.
Dalle note dolenti passiamo a quelle positive. Bene la Verolese, come detto, che fa sua l’intera posta in palio grazie a cinismo, determinazione e al suo portiere Manini, in giornata di grazia. Benissimo il Travagliato, trascinato da un Bonacina super. Le furie rosse stendono 3-1 l’Oltrepo e mettono nel mirino il Comunale di Palazzolo in vista del recupero di mercoledì. Anche a Dello è stata una domenica coi fiocchi. I rossoblu hanno rifilato un bel tris al Codogno. Le firme sono d’autore: doppietta di Cazzago e Paghera.
Avanti a piccoli passi il Chiari, che rallenta la corsa del Rigamonti Nuvolera. I clarensi mettono il naso avanti due volte con Tagliani e Vigani, ma Zanella e il rigore di Capelloni in zona Cesarini negano alla squadra di Oldoni la gioia dei tre punti. Altro passo in avanti per il Vallecamonica, bloccato sullo 0-0 a Castellucchio. Non riesce a vincere nemmeno il S. Angelo, la candidata numero uno al titolo. Il Sarnico le sbarra la strada con il punteggio finale di 2-2 e in classifica non c’è nessuno a punteggio pieno.