Impresa epica del Chiari. Patuzzo lascia tutti a bocca aperta

Redazione

nocerina_brescia

Il Palazzolo rallenta la sua corsa in vetta alla classifica, frenato dal Castellucchio sull’1-1. La formazione di Torchio, tuttavia, resta la squadra bresciana del momento classifica alla mano e non solo, perché il livello della prestazione è stato ancora una volta convincente e il migliore in campo del Castellucchio è stato l’estremo difensore Nicola Contesini, autore di parate decisive.

Importante anche il successo del Travagliato, che espugna Iseo con un 2-0 netto più nel risultato che nel gioco. La compagine di Inversini lascia intravedere ampi margini di miglioramento mentre l’Orsa di Nember sembra aver imboccato un tunnel senza via d’uscita.

Nel trio delle bresciane vittoriose c’è anche il Chiari, protagonista di una gara epica che resterà a lungo nella memoria dei sostenitori bassaioli.


La partita dei giallorossi si mette male al 35’ del primo tempo dopo l’espulsione di Consoli alla quale segue il vantaggio cremasco di Orlandini. Patuzzo pareggia dal dischetto in avvio di ripresa ma l’espulsione di Mutti al 26’ scombussola tutti i piani di Oldoni. Bisogna difendere il punto con le unghie e con i denti e, quando è possibile, gettare il cuore oltre l’ostacolo, cosa che riesce benissimo a Damiano Patuzzo che al 93’ s’inventa una conclusione da 70 metri beffando il portiere avversario. Un gol che fa esplodere Chiari e che merita di entrare a pieno diritto tra i fotogrammi più belli del museo del centenario.
Valcamonica e Rigamonti Nuvolera non vanno oltre l’1-1, con Prandi che risponde a Moglia. Un punto anche per la Dellese, che pareggia 0-0 sul campo del Villanterio. Male la Nuova Verolese, che incappa nella prima sconfitta stagionale a Sarnico (2-1).
Tra le bresciane convalescenti sussulto della Pro Desenzano, che al trova il primo successo al terzo tentativo. Succede tutto nel primo tempo. Zanelotti e Mazzocchi rispondono ai gol di Faye Pape e Maspero, ma prima dell’intervallo il numero dieci sigla il definitivo 3-2 trasformando un calcio di rigore.
Sul lettino della sala rianimazione, invece, resta accanto all’Orsa anche il Ciliverghe, che continua a soffrire del “mal di gol” ed esce a testa bassa anche dalla sfida con l’Oltrepo (1-0).
Chiude il quadro del girone C il match tra San Colombano e Sant’Angelo vinto 1-0 dai lodigiani in zona Cesarini grazie alla rete di Serio.

 

 

Banner Transped articoli

banner piccolo futbuk