Accademia Foggia, maglie rossonere e benzina verde. "Puntiamo sui giovani"

Redazione

La Bassa bresciana si tinge di rosso e di nero, i colori portati nella zona Sud della nostra provincia dall'Accademia Foggia, che venerdì scorso ha presentato prima squadra e settore giovanile allo stadio di Dello, dove erano presenti le autorità locali affiancate dagli amministratori di Barbariga, Mairano e Trenzano.


"Siamo entusiasti di aver presentato alla comunità la prima squadra ma soprattutto il settore giovanile, al quale ci stiamo dedicando con tutte le nostre forze" ha affermato la presidente Carolina Lombardi. "Gli adulti sono il traino del nostro progetto, orientato soprattutto su bambini e ragazzi. Le nostre ambizioni dal punto di vista del vivaio sono molto semplici: vogliamo garantire divertimento, aggregazione e opportunità di crescita attraverso lo sport in un ambiente sano. L'Associazione Terre Basse ci ha ispirato ad avviare una cooperazione tra i comuni della zona, unendo il nostro presente al nostro passato, ovvero Foggia. Noi siamo nel Bresciano da undici anni e ci troviamo molto bene, i nostri figli sono cresciuti qui, dove ci troviamo molto bene, ma non dimentichiamo le nostre radici. Ci piaceva l'idea di mixare il tutto sfruttando anche l'immagine di un club che nei primi anni Novanta ha emozionato l'Italia. Per me questo è un ruolo nuovo, un'esperienza che mi sta piacendo molto. Idee per il futuro? Dare il via anche ad una squadra femminile. In prima squadra vedo grande impegno e voglia di fare bene, proveremo a fare del nostro meglio un passo alla volta".

 

Il direttore sportivo Piergiorgio Eronia sottolinea la valenza della pianificazione fatta in ambito giovanile: "Abbiamo sposato il progetto Terre Basse perchè qui l'attività calcistica dei più piccoli era quasi sparita. Ora abbiamo 120 bambini e siamo pronti a ripartire. In prima squadra abbiamo puntato sulla linea verde, con ragazzi giovani che hanno giocato in differenti categorie ma che hanno la stessa fame e il medesimo entusiasmo. Abbiamo uno staff preparato, composto da persone valide. In futuro speriamo di portare tanti ragazzi del vivaio in prima squadra e coinvolgere chi smetterà di giocare come allenatore dei più piccoli. Obiettivi stagionali? Per il momento stare tranquilli a metà classifica, poi faremo parlare in campo e ci regoleremo di conseguenza. Per ora niente previsioni, vogliamo essere realisti".

 

A guidare la squadra ci sarà Antonio Bufano, alle prime esperienze in categoria dopo anni vissuti in ambito giovanile. Sarà affiancato dal preparatore atletico e mental coach Vincenzo Catalano. Sono in 8 i giocatori confermati della rosa di un anno fa, profondamente rivista durante l'estate.

 

La rosa

Portieri: Marco Bertoletti, Adriano Migliuolo.
Difensori: Davide Cazzoletti, Jonathan Gavezzoli, Mattia Gavezzoli, Alessio Mantovani, Mauro Mantovani, Simone Alfredo Martinelli, Mirko Rossini.
Centrocampisti: Matteo Albertelli, Simone Arianti, Mattia Bracchi, Omar Dahab, Mario Eronia, Luca Piccirilli.
Attaccanti: Mattia Bosio, Marco Huber, Marco Ravelli, Filippo Sparaco.